1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari verso lunedì difficile: nuovo DPCM con semi-lockdown offusca effetto S&P

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Domani riflettori del mercato europei puntati sugli sviluppi della seconda ondata di Covid in Europa. I contagi continuano ad aumentare con la Francia che ha segnato nuovi record oltre la soglia dei 45 mila nuovi infetti giornalieri, l’Italia 19.644 con morti in aumento. Anche la Germania è alle prese con contagi record e la cancelliera tedesca Angela Merkel ieri ha di nuovo parlato alla nazione invitando i tedeschi ad astenersi dal viaggiare, dalle riunioni e dalle attività all’aperto.

Nuove misure restrittive sono attese in Italia con il nuovo DPCM che introdurrà forti restrizioni con l’apertura di bar e ristoranti solo fino alle 18 e chiusure per attività quali cinema, teatri, palestre e piscine. Le misure inizieranno lunedì e rimarranno in vigore fino al 24 novembre. “Si raccomanda vivamente ai cittadini di non viaggiare con alcun mezzo di trasporto pubblico o privato se non per motivi di lavoro, studio o salute”, recita il nuovo DPCM stando a quanto anticipa Bloomberg News. Nuove misure restrittive sono attese anche in Spagna con il governo guidato da Pedro Sanchez che si riunirà oggi per discutere un nuovo stato di emergenza che darà più poteri all’esecutivo per imporre il coprifuoco e altre misure.

Sviluppi che rischiano di pesare sull’umore dei mercati alla riapertura dopo che venerdì le Borse UE si erano mosse bene con +1,09% per il Ftse Mib. L’effetto del mini-lockdown rischia di offuscare la decisione a sorpresa arrivata da S&P che ha alzato l’outlook sull’Italia da negativo a stabile. In settimana attesa per la riunione Bce di giovedì che potrebbe fare riferimento alle possibili nuove misure di sostegno monetario. Dall’ultimo sondaggio Bloomberg emerge che l’Eurotower a dicembre potrebbe varare ulteriori acquisti di asset per 500 miliardi di euro con estensione del periodo di azione del PEPP fino a fine 2021.
A Piazza Affari saranno diverse le big del Ftse Mib a diffondere i conti trimestrali. Martedì toccherà a Mediobanca e Saipem, mercoledì invece Amplifon, Eni e Fca. Giovedì sarà il turno di Campari, Italgas, Prysmian e Recordati.