1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari in altalena, bene i bancari guidati da Banco Bpm. Oggi nuovo test asta Btp

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Piazza Affari prova a schivare le vendite, ma prevale la caurela in una giornata partita in moderato ribasso in tutta Europa. Dopo i recenti rialzi, a Milano la seduta è iniziata con l’indice Ftse Mib in lieve calo, e dopo una veloce toccata e fuga in territorio positivo ora cede lo 0,20% circa a 20.384 punti. Ieri la seduta è stata chiusa a +1,13% a 20.437,36 punti. Sui mercati sale ancora l’attesa per l’accordo al Congresso Usa per un nuovo piano di stimolo, mentre si avvicina la data del 15 agosto, quando è prevista la videoconferenza Usa-Cina per discutere sullo stato dell’accordo commerciale di Fase 1.

A livello macro, l’attenzione degli investitori potrebbe oggi concentrarsi sui numeri settimanali delle richieste di sussidio di disoccupazione negli Stati Uniti. Intanto in Germania l’inflazione si è attestata a luglio, secondo la lettura finale, a -0,1% su base annua, confermando la stima preliminare ed evidenziando un calo rispetto allo 0,9% di giugno. L’inflazione è negativa per la prima volta da gennaio 2015.

Chi sale e chi scende
I bancari restano i protagonisti del Ftse Mib. In particolare, spicca la performance del Banco Bpm che avanza di oltre il 2%. Il titolo del gruppo bancario prosegue la sua corsa, accesa dalle dichiarazioni dell’a.d. Giuseppe Castagna che ha acceso la voglia di ulteriore risiko affermando che dopo l’operazione Intesa-UBI lo scenario è completamente cambiato e la banca si guarda in giro anche se non c’è al momento alcuna trattativa concreta in corso. Bene anche oggi Bper che sale dell’1 per cento. Tra gli industriali in luce Cnh Industrial che registra un rialzo di oltre l’1 per cento.

Sul fondo del listino milanese Amplifon che lascia sul terreno oltre l’1% in compagnia di DiaSorin. Debolezza anche per Atlantia. L’agenzia di rating Standard & Poor’s, in relazione ai recenti sviluppi comunicati a valle del Consiglio dei Ministri del 15 luglio 2020, nel riconfermare il merito di credito “BB-” di Atlantia e Autostrade per l’Italia ha posto l’outlook a Developing (da Credit Watch Negative). Allo stesso tempo anche il rating “BB+” di Aeroporti di Roma è stato riaffermato con Outlook Developing.

Proseguono le emissioni di agosto
Sul fronte emissioni, nuova emissione corposa con tre tipologie di Btp (3, 7 e 30 anni) per massimi 6,75 miliardi. Nel dettaglio verranno assegnati Btp a 3 anni per 2,25-2,75 mld, Btp a 7 anni per 2,25-2,75 mld e infine Btp a 30 anni per 0,75-1,25 mld. È la prima volta dal 2010 che il Tesoro non annulla l’asta Btp di metà agosto.
Intanto nell’asta Bot di ieri, la prima di agosto, il Tesoro ha collocato 7 miliardi di euro di titoli di Stato annuali con la domanda che ha superato i 12,18 miliardi. Il rendimento medio di assegnazione è stato pari a -0,192, in calo di 7 punti base rispetto all’asta di un mese fa. La domanda risulta più sostenuta rispetto a un mese fa, quando il quantitativo offerto era stato superiore (7,5 mld). Il rapporto di copertura (bid-to-cover) è stato infatti pari a 1,74, in calo rispetto all’1,48 del mese scorso.