1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Piazza Affari: apre settimana con il segno più, Ftse Mib chiude a +1,91%

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Un inizio di settimana che fa ben sperare quello registrato oggi a Piazza Affari il lunedì dopo il mancato declassamento da parte dell’agenzia S&P che venerdì ha confermato il rating dell’Italia ma ha rivisto l’outlook da stabile a negativo. Oggi l’indice Ftse Mib chiude la seduta in rialzo dell’1,91% a quota 19.039,85 punti. Lo spread Btp-Bund chiude a 296 punti base, in rialzo da stamani quando era sceso sotto 290 ma largamente inferiore ai 309 di venerdì. Il rendimento del decennale italiano è al 3,33%.

A trainare il listino milanese le banche, con Banco Bpm che ha guadagnato il 5,01%, Bper il 4,41% e UniCredit il 4,32%. Gli analisti di MPS Capital Service inoltre sottolineano il clima un po’ più sereno sulle borse europee e in particolare su quella italiana alla luce “dello scampato pericolo del taglio del rating”.

In salita il comparto automobilistico con i titoli Brembo (+3,13%), Pirelli (+1,63%) e FCA (+1,72%) in salita.
In recupero Atlantia (+0,91%) che oggi ha annunciato il closing dell’accordo con Acs e Hochitef per l’acquisto della spagnola Abertis. In buon recupero St (+5,62%) mentre chiude in negativo Leonardo (-1,85%) sulla scia della notizia che l’elicottero AW169 è coinvolto nell’incidente in cui ha perso la vita l’imprenditore thailandese proprietario del club calcistico inglese Leicster.

Tra i dati macro da segnalare oggi l’indice dei prezzi alla produzione dell’industria italiana che registrano un aumento congiunturale dello 0,4%, mentre su base annua si registra una crescita del 4,7%. Ad agosto il dato aveva mostrato un +0,4% su mese e un +4,4% su anno. Inoltre il Tesoro ha collocato tutti i sei miliardi di euro di Bot semestrali offerti in asta oggi, con il rendimento medio sceso a 0,159% da 0,206% del collocamento di fine settembre.