1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Panama Papers: Bill Gates si interroga sugli assenti dalle liste. Nuove indiscrezioni sugli italiani

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
 
Sono rimasto molto sorpreso dal basso numero di americani presenti in queste liste“. E’ questa la dichiarazione di Bill Gates rilasciata in un’intervista esclusiva alla Cnbc in Qatar. La bassa percentuale di cittadini statunitensi non è passata inosservata al miliardario fondatore di Microsoft che ammette di essere rimasto praticamente incredulo quando ha analizzato i numeri. 
Siamo di fronte a oltre 11 milioni di documenti decriptati che interessano figure pubbliche di vario livello su scala globale. Già molti commentatori internazionali negli ultimi  giorni avevano notato e sottolineato questa anomalia: il numero di cittadini e istituzioni Usa coinvolti è decisamente basso. Un’eccezione che alcune fonti cercano di spiegare, senza peraltro riuscirci appieno, con il modello fiscale degli Stati Uniti che di fatto fa sì che la scelta di Panama non risulti conveniente almeno quanto altre nazioni .
 
Secondo i dati finora trapelati e riportati da più fonti internazionali il numero di cittadini americani che appare nei famigerati Panama Papers supera di poco quota 200 unità. Numeri praticamente ridicoli visto che per il consorzio di giornalisti internazionali che sta investigando sul caso il numero complessivo di persone fisiche e giuridiche coinvolte in questo scandalo supererebbe quota 200 mila, appartenenti ad oltre 200 nazioni su scala mondiale. 
Per il momento, anche se non si possono chiaramente escludere ulteriori novità nei prossimi giorni, le indagini si sono concentrate su alcuni big internazionali di grido come il presidente russo Vladimir Putin, il primo ministro britannico David Cameron e l’ex primo ministro islandese Sigmundur David Gunnlaugsson.
 
Venendo ai nomi “italiani”, cresce l’attesa per sapere quali sono i nuovi (si dice oltre 100) nomi che verranno pubblicati su l’Espresso in edicola domani. Il settimanale preannuncia di voler pubblicare una lista di connazionali legati ai documenti panamensi dello studio Mossack Fonseca. Tra di loro sembra che siano presenti tra gli altri anche i nomi di noti miliardari, di società legate a imprenditori operanti in vari settori in Italia e all’estero oltre e ad alcuni calciatori di spicco degli anni ’90.