1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Moderna inietta seconda dose d’ottimismo alle Borse, ma dubbi su distribuzione spingeranno volatilità (analisti)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ennesima seduta euforica sui mercati, già reduci da due settimane con verticale impennata delle quotazioni e Wall Street sui nuovi massimi storici. Piazza Affari bagna la nuova ottava con un balzo di oltre il 2% chiudendo sui massimi a oltre 8 mesi e Ftse Mib decollato di slancio sopra quota 21mila punti, portando a +19% circa il saldo da inizio mese.

L’assist vincente ai listini è arrivato da Moderna. Il vaccino contro il Covid-19 della società biotech americana, in base ai dati preliminari relativi alle sperimentazioni fin qui effettuate, risulta avere una efficacia superiore al 94%, alimentando nuove speranze nella lotta contro il virus. Annuncio che arriva esattamente una settimana dopo quello sul vaccino Pfizer.

“Subito dopo l’annuncio di Pfizer, la notizia del vaccino contro il coronavirus di Moderna ha dato ai mercati una seconda dose di ottimismo in una settimana – afferma Adam Vettese, market analyst di eToro – . Il fatto che il vaccino di Moderna possa essere conservato a una temperatura compresa tra i2 e gli 8 gradi Celsius per 30 giorni potrebbe essere un punto di svolta e rimuoverebbe un grosso ostacolo al suo utilizzo nei paesi più poveri, dove forse non c’è accesso al trasporto e allo stoccaggio sotto zero richiesto. Annunci di questo tipo offrono agli investitori la speranza di un rapido ritorno alla normalità e la possibilità per le economie di una ripresa dopo la distruzione causata dal Covid-19”. Tuttavia, l’esperto di eToro frena un po’ gli entusiasmi rimarcando come il vaccino non è stato ancora presentato per l’approvazione, il che significa che passeranno settimane – o addirittura mesi – prima che sia pronto per essere distribuito. Inoltre, non c’è modo di dire se Moderna sarà o meno in grado di tenere il passo con quella che senza dubbio sarà la richiesta straordinariamente alta per il suo vaccino. “Fino a quando non sarà disponibile per un uso diffuso, mi aspetto che i mercati rimangano volatili e riflettano il nervosismo generale attualmente avvertito dagli investitori”, conclude Vettese.