1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Uncategorized ›› 

Mercati: tra i dati di fine anno i Pmi Cina. Test asta Bot per l’Italia, aspettando il Btp short nel 2021

Le principali Borse europee in attesa delle nuove chiusure di fine anno e inizio anno, guardano ad alcuni apputamenti della settimana

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nonostante la chiusura e orari ridotti dei mercati nelle prossime sedute, l’ultima settimana del 2020 non mancherà di regalare interessanti spunti dal fronte macro, in particolar modo gli aggiornamenti dalla Cina con la pubblicazione del PMI manifatturiero e non manifatturiero di dicembre. “La settimana sarà ancora all’insegna delle festività con chiusure ed orari ridotti nelle giornate di martedì, giovedì e venerdì e con scambi che quindi resteranno contenuti”, ricordano gli strategist di Mps Capital Services, presentando gli appuntamenti dell’ottava appena iniziata.

L’agenda della settimana

Se nella prima seduta della settimana sono pochi gli spunti di rilievo (da segnalare oggi solo l’indice manifatturiero relativo all’area di Dallas negli Usa), martedì 29 dicembre in primo piano l’ultima emissione del 2020 del Tesoro italiano. Nei giorni scorsi il Mef ha annunciato che si tratta di un’emissione di Bot a sei mesi, con scadenza 30 giugno 2021. L’importo offerto è pari a 6,5 miliardi di euro e il regolamento è stato fissato al 4 gennaio.
Su questo fronte, presentando prima delle festività natalizie il programma trimestrale di emissione, il Tesoro valuterà la possibilità di emettere il nuovo titolo BTP Short Term, la cui scadenza potrà essere compresa tra i 18 ed i 30 mesi (così come annunciato nella linee guida per la gestione del debito pubblico per il 2021). Durante il primo trimestre, potranno anche essere emessi ulteriori nuovi titoli sulla base delle condizioni dei mercati finanziari.
Il giorno successivo, mercoledì 30 dicembre sono diversi i dati da segnarsi in agenda: i prezzi alle importazioni in Germania e l’inflazione in Spagna (dato preliminare di dicembre) ma anche le scorte all’ingrosso e la bilancia commerciale per gli Stati Uniti. Sempre negli Usa è previsto un dato per il mercato immobiliare; si tratta dell’indice delle vendite pendenti di case.
Giovedì 31 dicembre in primissimo piano gli aggiornamenti dalla Cina che pubblica il Pmi manifatturiero e non manifatturiero per il mese di dicembre. Da ricordare infine che il 31 dicembre scade il periodo di transizione per l’uscita di Londra dall’Unione europea.

Il calendario delle chiusure dei mercati

Per quanto riguarda il calendario delle chiusure, non apriranno i battenti nella seduta per la festività del Capodanno la Borsa di Francoforte, quella svizzera, quella brasiliana, quella giapponese e Piazza Affari. Chiusura, invece, con orario anticipato nel Regno Unito ma anche in Portogallo, Olanda e Australia. Wall Street resterà, invece, aperta. Nel primo giorno del 2021 chiusura per la maggior parte mercati mondiali che torneranno agli scambi nella seduta di lunedì 4 gennaio 2021.