1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Mazziero stima forte recupero del Pil nel 2021. Debito pubblico in risalita fino a giugno

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il Pil italiano nel 2021 potrebbe mettere a segna una forte ripresa rispetto allo scorso anno, mentre invece il debito pubblico potrebbe iniziare a risalire nella prima metà di quest’anno. Lo si leggere nel nuovo report della Mazziero Research che prevede un Pil in crescita del 4,7% su base annua nel 2021 e un debito pubblico a fine giugno tra 2.643 e 2.685 miliardi.

Il grafico dell’andamento del Pil

“Le stime preliminari Istat hanno confermato perfettamente le nostre previsioni per un Pil al 4° trimestre di -2,0% e annuale al -8,8%” si legger nel report della Mazziero Research, specificando che si tratta ovviamente di una prima rilevazione che andrà confermata.

Il grafico sopra mostra le stime del Pil italiano per i quattro trimestri 2021 e la variazione annua che attualmente prevede la Mazziero Research tra un +4 e +6%, con un valore calcolato di 4,7%. “La dinamica trimestrale presenterebbe una crescita per i primi 3 trimestri, rispettivamente +0,3%, +1,8% e +2,4%, per poi subire un arretramento nell’ultimo quarto attualmente stimato in -2,1%” si legge nel report. Si tratta, sottolinea la Mazziero Research, di stime che hanno valore indicativo e che vanno prese con la dovuta cautela a causa delle numerose incognite economiche legate al superamento della crisi indotta dalla pandemia Covid.

Il grafico sull’evoluzione del debito pubblico

Il grafico presenta con una linea rossa i dati ufficiali pubblicati da Banca d’Italia, e prosegue in grigio con i valori stimati dalla Mazziero Research.

“Con il mese di dicembre dovrebbe concludersi la fase, particolarmente contenuta quest’anno, di calo del debito che porterebbe a un valore finale di 2.575 miliardi”. Si legge nel report della Mazziero Research, secondo cui “La dinamica del debito nel 2021 dovrebbe riprendere il cammino di crescita giungendo a fine giugno a valori compresi tra 2.643 e 2.685 miliardi”. Tutte le stime presentano gradi di incertezza superiori a quelle formulate gli anni scorsi, per le numerose incognite e per un bilancio che è soggetto a maggiore stress nell’impiego delle risorse economiche. Il prossimo dato ufficiale sul debito pubblico di dicembre 2020 verrà pubblicato il 15 febbraio 2021.