1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Mattarella scrive a Conte: Manovra deve tutelare interesse italiani, serve dialogo costruttivo con Ue

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Manovra deve tutelare gli interessi dell’Italia e porre il paese al riparo dall’instabilità finanziaria. Così il presidente della Repubblica Sergio Mattarella nella lettera indirizzata al premier Giuseppe Conte in relazione proprio alla legge di bilancio che nelle prossime settimane sarà all’esame del parlamento.

Mattarella ha autorizzato oggi la presentazione alle Camere del disegno di legge di bilancio per il 2019, approvato dal Consiglio dei ministri il 15 ottobre 2018.

L’Italia dovrà rispondere alle richieste di chiarimento dell’Ue sulla Manovra entro il prossimo 13 novembre. Le ultime indiscrezioni vedono l’Ue pronta ad avviare la procedura d’infrazione già il 21 novembre.

 

Mattarella: bisogna porre l’Italia al riparo da instabilità finanziaria

“Nel procedere a tale adempimento – ha scritto Mattarella – desidero rivolgermi al Governo, nel comune intento di tutelare gli interessi fondamentali dell’Italia, con l’obiettivo di una legge di bilancio che difenda il risparmio degli italiani, rafforzi la fiducia delle famiglie, delle imprese e degli operatori economici e ponga l’Italia al riparo dall’instabilità finanziaria”.

“A questo scopo – prosegue il Capo dello Stato – sulla base di quanto disposto dalla Costituzione agli articoli 81, 97 e 117, delle valutazioni dell’Ufficio parlamentare di bilancio, previsto dalla legge costituzionale n. 1 del 2012, delle osservazioni e della richiesta avanzate dalla Commissione europea, è mio dovere sollecitare il Governo a sviluppare – anche nel corso dell’esame parlamentare – il confronto e un dialogo costruttivo con le istituzioni europee”.

Ieri, in occasione della Giornata Mondiale del Risparmio, Mattarella aveva rimarcato che il risparmio, unito all’equilibrio dei bilanci pubblici, espressamente richiamato dalla Costituzione, è condizione essenziale dell’esercizio della effettiva sovranità del Paese. “La tutela del risparmio prevista dall’articolo 47 della Costituzione – sono state le parole di Mattarella – corrisponde alla garanzia dell’irrinunciabile libertà delle famiglie di poter autonomamente individuare i mezzi atti a sostenere le proprie scelte di vita e, insieme, sottolinea l’enorme valore rappresentato, per la stabilità del sistema economico-finanziario italiano, dal popolo dei risparmiatori”.