1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Legge di bilancio, Gualtieri: verso proroga moratoria e garanzie pubbliche su finanziamenti

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“Grazie alla recente estensione fino al giugno del 2021 del Framework temporaneo in materia di aiuti di stato, stiamo prevedendo, con la Legge di Bilancio, la proroga delle misure governative di supporto ad imprese e famiglie, a partire dalla moratoria e dalle garanzie pubbliche sui finanziamenti”. Lo ha detto il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, intervenendo alla 96esima giornata mondiale del risparmio dell’Acri.

“È ragionevole ritenere che maggiore sarà la durata della crisi pandemica, maggiore sarà il rischio di danni più profondi al tessuto economico e sociale del Paese, nonché l`aggravio per la finanza pubblica. È per questo motivo che questa settimana siamo intervenuti così tempestivamente con il D.L.’Ristori’, ed è per questo che l’intonazione della politica di bilancio resterà espansiva per tutto il tempo necessario, utilizzando i margini di manovra all’interno delle stime di indebitamento netto 2020-2021 del recente Documento Programmatico di Bilancio e se necessario, intervenendo in misura anche maggiore”.

“Il modo più saggio di affrontare la situazione attuale è da un lato continuare l’azione di protezione della salute dei cittadini e di sostegno immediato a quanti sono colpiti dalle misure di restrizione, e dall’altro, insieme, di lavorare per preparare un futuro migliore, forti della resilienza che il nostro Paese ha già dimostrato negli scorsi mesi”.

Gualtieri ha continuato, sottolineando che “la nostra principale missione è portare il Paese fuori dall’emergenza. Abbiamo ancora davanti a noi un percorso faticoso, doloroso e impegnativo. Dobbiamo percorrerlo nella fiducia verso gli sforzi della comunità medica e scientifica per arrivare a terapie e vaccini efficaci che ci consentano di uscire da questa crisi. Dovremo allora cogliere appieno le opportunità della ripresa e affrontare al meglio la sfida del rilancio del Paese e della sua trasformazione lungo le linee dell’innovazione e della crescita sostenibile e inclusiva, e affrontando quei nodi strutturali, richiamati anche dal Governatore Visco, che da troppo tempo attendono di essere affrontati e superati, per rafforzare il potenziale di crescita del Paese e la sua capacità di generare crescita e occupazione e ricucire le sue fratture sociali e territoriali”.