1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Intesa Sanpaolo su di giri in Borsa (+2,7%), Messina spinge su pulizia bilancio con cessione crediti deteriorati. Venerdì i conti 2020

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Strappo al rialzo a 1,87 euro (+2,69%) per il titolo Intesa Sanpaolo. Venerdì la banca diffonderà i conti del 4° trimestre 2020. Il mercato guarda a possibili annunci legati a cessione di ulteriori crediti in sofferenza. La banca guidata da Carlo Messina starebbe studiando la cessione di un nuovo portafoglio di NPE da 5-6 mld, che andrebbe a sommarsi alla GACS di oltre 4 mld finalizzata a dicembre. Il costo dell’operazione dovrebbe essere sostenuto dall’utilizzo di parte del badwill generato dall`acquisizione di UBI (3,5 mld). La cessione riguarderebbe un mix di sofferenze originate sia da Intesa Sanpaolo che da Ubi e andrebbe a rientrare nel piano di cessione di crediti deteriorati da 10-12 miliardi emerso a fine 2020.

Al 30 settembre 2020 lo stock di NPE lordi di Intesa includendo UBI ammontava a 35,4 mld, atteso scendere in area 29 mld a fine 2020. L’operazione permetterebbe quindi di dismettere circa il 20% del portafoglio di crediti deteriorati del gruppo. Secondo le stime di Equita l’NPE Ratio atterrerebbe in area 5% dal 6,9% del 3Q20.