1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Immobiliare: prezzi delle case ripartono dopo il lockdown e segnano +0,3% a maggio

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

In salita a maggio, i prezzi delle abitazioni usate in Italia che registrano un incremento dello 0,3% rispetto a aprile 2020, -2,1% rispetto a 12 mesi fa. Così l’Ufficio Studi di idealista secondo cui il prezzo del mattone in Italia sale a 1.702
euro al metro quadro, più basso del 2,1% rispetto allo stesso periodo del 2019.
A livello regionale sono 11 le aree in crescita a maggio, con il Veneto (1,4%) a guidare la ripartenza, seguito dal Trentino-Alto Adige (1,1%) e dall’Umbria (1%). Incrementi sotto l’1% per altre 8 regioni, dalla Basilicata (0,8%) alla Sicilia (0,1%). All’opposto è la Lombardia (-0,9%) a scontare il calo maggiore seguita da Abruzzo, Marche, Molise e Valle d’Aosta con un calo dello 0,5%.
In termini di prezzo la regione che vanta i valori più alti è la Liguria (2.515 euro/m 2 ), seguita da Valle d’Aosta (2.425 euro/m 2 ) e Trentino-Alto Adige (2.409 euro/m 2 ). Le richieste più economiche da parte dei proprietari si riscontrano nelle regioni meridionali in Sicilia, con 1.061 euro al metro quadro, seguita da Molise (923 euro/m²) e Calabria (910 euro/m 2 ) fanalino di coda.
Vincenzo De Tommaso, Responsabile dell’Ufficio Studi di idealista ha sottolineato che “il COVID-19 ha comprensibilmente cambiato le condizioni del mercato, ma i prezzi sono stabili al momento. Dopo l’inattività forzata per il virus i proprietari sono in attesa di vedere come si comporteranno gli utenti che visiteranno le loro case e quali saranno le offerte per chiudere l’operazione. La domanda non manca, ma per far ritrovare ritmo alle compravendite forse sarà necessario adattare i prezzi alle circostanze del mercato”.