1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Ferragamo tiene all’indomani dei conti, Credit Suisse vede nero e taglia tp a 8,4 euro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seduta altalenante per Salvatore Ferragamo che alla fine ha chiuso sulla parità a 10,8 euro. Il gruppo ha evidenziato una perdita di 41 milioni di euro rispetto agli 11 milioni di euro del primo trimestre 2020. L’ebitda del trimestre è stato di 12 milioni di euro (-82,2%), mentre il risultato operativo (EBIT) è negativo per 36 milioni di euro rispetto ai 21 milioni di euro del primo trimestre 2019. Secondo Credit Suisse, la maison fiorentina paga lo svantaggio competitivo dovuto all’alta esposizione al turismo”. Gli analisti della casa d’affari elvetica vedono le vendite organiche 2022 di Ferragamo ancora il 5% sotto i livelli del 2019 e hanno abbassato il prezzo obiettivo sul titolo a 8,4 euro (da 11 euro) confermando underperform.

Equita ha invece deciso, alla luce del -14% nell’ultimo mese del titolo (il peggiore nel settore), di rivedere al rialzo la raccomandazione su Ferragamo a hold in quanto il titolo tratta ora leggermente sotto il target price (rivisto a 11 euro dagli 11,2 precedenti). ” I messaggi sulla Cina sono rassicuranti e la cassa sotto controllo – rimarca la sim milanese – la visibilità sul settore resta bassa, e in particolare Ferragamo è un marchio in fase di transizione con maggiore esposizione al turismo (10% del fatturato nel travel retail)”.