1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Bilancio Mondo ›› 

EssilorLuxottica: ripresa nel terzo trimestre 2020. Dividendo? Le valutazioni a dicembre

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

EssilorLuxottica ha annunciato questa mattina i risultati del terzo trimestre 2020 che vedono i ricavi consolidati attestarsi a 4.085 milioni di euro, con una diminuzione del 5,2% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (-1,1% a cambi costanti1), evidenziando però una ripresa progressiva rispetto al secondo trimestre 2020. Nei primi nove mesi del 2020 i ricavi consolidati sono stati pari a 10.315 milioni, segnando un -21,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (-20% a cambi costanti). Tra le singole divisioni, quella ‘Lenses & Optical’ Instruments ha registrato ricavi in calo dell’1,8% (+2,7% a cambi costanti). La performance positiva a cambi costanti, si legge nella nota della società, è espressione sia della natura essenziale del business ottico, sia di una maggiore consapevolezza dei consumatori rispetto alla cura della vista determinata da Covid-19, nonché della presenza di domanda inespressa. EssilorLuxottica ha inoltre fatto sapere che di fronte alla seconda ondata di pandemia di coronavirus in Europa “valuterà a dicembre l’opportunità di distribuire un dividendo entro fine anno”.

Per quanto riguarda l’outlook, la società ha fatto sapere che “continua a guardare con prudente fiducia ai prossimi mesi. Sebbene sia attenta all’evoluzione a breve termine del Covid-19 e alla quantità di domanda inespressa che potenzialmente alimenta l’attuale ripresa, è fiduciosa sulla resilienza strutturale della domanda di prodotti e servizi per la cura della vista”.

Nei prossimi trimestri, EssilorLuxottica intende sfruttare le sue risorse integrate e il suo modello di business verticalmente integrato per salvaguardare la propria capacità di sovraperformare il settore dell’eyewear e dell’eyecare. Questo sarà reso possibile grazie al lancio di prodotti innovativi, migliorando l’esperienza del consumatore, aumentando la digitalizzazione e facendo leva su una solida catena di distribuzione. Parallelamente, si legge ancora nel comunicato, il management continuerà a costruire una realtà forte, portando avanti l’integrazione e sviluppando sinergie, controllando i costi e preservando la cassa.