1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Eni, la produzione gas di Zohr raggiunge target in anticipo di 5 mesi

QUOTAZIONI Eni
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’avvio del secondo gasdotto da 30″ ha consentito alla produzione di raggiungere 2,7 bcfd e apre la strada al potenziale aumento della produzione a 3,2 bcfd entro fine anno

La produzione del giacimento di Zohr, la più grande scoperta di gas mai realizzata in Egitto e nel Mar Mediterraneo, ha raggiunto oltre 2,7 miliardi di piedi cubi di gas al giorno (bcfd) circa 5 mesi in anticipo rispetto al piano di sviluppo. Lo ha fatto sapere Eni, che detiene una
quota del 50% (Rosneft il 30%, BP il 10% e Mubadala Petroleum il 10%).

Il risultato, precisa la società di San Donato, è stato ottenuto a seguito del completamento di tutte le otto unità di trattamento a terra e di tutti i sistemi di produzione dello zolfo ad agosto, l’avvio della produzione di due pozzi nel culmine meridionale del giacimento e l’avvio del secondo gasdotto che collega gli impianti di produzione sottomarini all’impianto di trattamento a terra.

Il nuovo gasdotto permetterà l’aumento potenziale della produzione entro la fine dell’anno fino a 3,2 bfcd rispetto al plateau previsto dal piano di 2,7 bcfd.