1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Elezioni presidenziali Usa: per il forex il vincitore sarà Joe Biden, sell off sul dollaro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I mercati sembrano scommettere su una vittoria di Joe Biden alle elezioni presidenziali Usa.

Nel giorno dell’Election Day, guardando al mercato del forex, il dollaro scende nei confronti delle principali valute, con il Dollar index che perde lo 0,60% circa, a quota 93,61, dopo essere salito al record in un mese nella sessione di lunedì.

I sondaggi danno Joe Biden favorito nei sei stati in bilico – swing states -ovvero in Arizona, Florida, Michigan, North Carolina, Pennsylvania e Wisconsin: tutti stati in cui il presidente americano in carica, Donald Trump, vinse nelle elezioni Usa del 2016.

In generale, gli analisti ritengono che una vittoria del democratico Biden indebolirebbe il dollaro, in quanto l’ex vice presidente dell’amministrazione di Barack Obama spingerebbe per un piano di stimoli più sostanzioso rispetto a quello che verrebbe varato sotto la presidenza di Donald Trump, e anche perché l’approccio verso il commercio sarebbe decisamente più aperto rispetto all’era del protezionismo inaugurata con la presidenza del tycoon.

Gli analisti hanno tuttavia segnalato che l’incertezza sull’esito delle elezioni Usa rimane molto alta e che potrebbe essere prematuro prendere posizioni.

L’euro balza intanto di oltre mezzo punto percentuale nei confronti del dollaro, guadagnando lo 0,54% a $1,1704, riconquistando così la soglia di $1,17.

La sterlina segna un rally dello 0,80% a $1,3026.

Il dollaro cede anche nei confronti delle valute rifugio, arretrando dello 0,13% sullo yen a JPY 104,58 e dello 0,66% sul franco svizzero, a CHF 0,9129.

Forte il rally del dollaro australiano nei confronti del dollaro Usa, con il rapporto di cambio AUD-USD che balza dell’1,25% a $0,7143.