1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

E’ il giorno di NIO. A Wall Street impazza il trading sulle auto elettriche cinesi, anche Li Auto e Xpeng ammaliano analisti e investitori

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Gli analisti faticano a tenere il passo travolgente a Wall Street dei titoli dei produttori cinesi di veicoli elettrici. Nelle ultime settimane l’impennata di NIO, Xpeng e LI Auto – le Big Three della svolta auto elettrica in Cina – è divenuta ancora più verticale sulla scia di forti indicazioni di vendita a ottobre e trimestrali oltre le attese da parte di Xpeng e LI Auto, entrambe sbarcate a Wall Street questa estate.
NIO, la più grande delle tre realtà emergenti e quella che sta più catalizzando gli acquisti degli investitori (oltre +1.000% Ytd), sarà l’ultima a diffondere i dati (stasera dopo la chiusura delle contrattazioni). Nel giro di pochissime sedute NIO ha raggiunto e superato il target price di 46 dollari indicato da JP Morgan che aveva indicato buy sul titolo sulla base della convinzione che l’azienda con sede a Shanghai sarà un futuro vincitore nel mercato dei veicoli elettrici.

Il prezzo obiettivo medio segnalato dagli analisti su NIO è aumentato di circa il 130% negli ultimi tre mesi, ma non ha tenuto il passo con il rally forsennato del titolo. Il target di prezzo medio degli analisti monitorati da Bloomberg implica un calo di circa il 43% anche se il 61,1% degli analisti ha rating buy sul titolo.

Citi alza del 68% l’asticella su Li Auto e innesca nuovo rally

Ieri Citigroup è stata l’ultima casa d’affari in ordine di tempo ad aggiornare e aumentare i prezzi obiettivo, in questo caso su Li Auto, portando la raccomandazione a Buy da Hold e aumentando il suo obiettivo di prezzo a $ 45,60 da $ 27,10, ovvero più del 68%. L’aggiornamento arriva dopo che le azioni Li hanno guadagnato il 59% nell’ultimo mese e ieri ha portato Li Auto a chiudere con l’ennesimo balzo (quasi +14% a 35,55 $).
Citi è più ottimista sulle vendite di veicoli elettrici del quarto trimestre e del 2021 in Cina. Il suo nuovo target valuta Li a circa 15 volte le vendite stimate per il 2021. Tesla, il principale peer nel mercato delle auto elettriche, viene scambiata per circa 8 volte le vendite stimate per il 2021. Li cresce più velocemente di Tesla ma su una piccola base di vendite di veicoli.
L’altra stella nascente cinese del comparto EV è Xpeng, sbarcata ad agosto sul Nyse raccogliendo 1,5 miliardi di dollari e segnando +67% nel giorno del debutto, ora vale già il triplo. Xpeng annovera tra i suoi finanziatori il titano cinese dell’e-commerce Alibaba e Xiaomi. 

Test conti per NIO, verso nuovo boom di volatilità

E’ alta l’attesa per i numeri di NIO. I risultati trimestrali dovrebbero riflettere l’impatto favorevole della crescente domanda per il modello ES6, il SUV elettrico premium a 5 posti ad alte prestazioni dell’azienda, che costituisce una parte importante delle consegne complessive della casa automobilistica di Shanghai. Nel trimestre tra luglio e settembre NIO ha consegnato 12.206 veicoli, con un aumento del 154,3% rispetto all’analogo periodo di un anno fa. Nel dettaglio ha venduto 3.210 ES6, 1.428 ES8 (SUV elettrico a 6 posti e 7 posti) e 16 EC6 (SUV coupé elettrico premium a 5 posti). All’aumento delle vendite probabilmente si contrapporrà un aumento dei costi di ricerca e sviluppo e di vendita.
La stima di consensus di Zacks indica una perdita trimestrale pari a 15 centesimi per azione, inferiore alla perdita di 33 centesimi sostenuta nel 3° trimestre dell’anno precedente. I ricavi sono visti a 628 milioni di dollari (+144,4% a/a).
Che reazioni attendersi domani dopo i conti? Già venerdì (close a -7,7%) e ieri (minimo a -7% per poi chiudere a +2,2%) il titolo si è mostrato molto volatile. Va considerato che da inizio mese è già salito di quasi il 50%. I mercati delle opzioni implicano un movimento tra il 15% e il ​​20%, al rialzo o al ribasso, dopo i numeri. Lo scorso anno dopo i numeri del 3° trimestre 2019 il titolo balzò del 54%.

Nio pronta ad affacciarsi fuori dalla Cina

Il produttore di di veicoli elettrici sta cercando di espandersi in Europa. Gli ultimi rumor vedono il lancio dei suoi modelli ES8 ed ES6 in Europa il prossimo anno con il suo primo negozio NIO House a Copenhagen, in Danimarca. Ciò segna un cambiamento rispetto alle indiscrezioni precedenti che avevano evidenziato la Norvegia come la prima destinazione mirata dell’azienda al di fuori della Cina.
Nio, insieme ai colleghi cinesi BYD Co. e XPeng Inc., è tra i grandi beneficiari della forte crescita nell’adozione di veicoli elettrici in Cina, aiutata dall’attenzione di Pechino per incentivare gli sviluppatori di auto elettriche. La Cina vuole che i veicoli elettrici rappresentino il 15% o più del mercato nel 2025.