1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Le criptovalute sfrecciano anche in Formula 1: piattaforma Crypto.com diventa partner globale

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Crypto.com, exchange di criptovalute con sede a Hong Kong, sponsorizzerà tutte la Gare della Formula 1, a partire da quella di Silverstone del prossimo mese di luglio.

I termini dell’accordo non sono stati forniti, ma persone vicine hanno detto alla CNBC che è un accordo quinquennale che ammonta a più di 100 milioni di dollari. Come parte dell’accordo, Crypto.com otterrà la presenza del marchio in tutti gli eventi di F1, compreso il nuovo format di qualificazione Sprint che sarà utilizzato in alcune gare per determinare le posizioni di partenza delle auto. Crypto.com riceverà anche slot a bordo pista nelle gare di F1 per il resto della stagione.

Criptovalute sbarcano in Formula 1

L’azienda introdurrà anche un nuovo premio al Gran Premio del Belgio di F1 in agosto e diventerà il suo partner NFT. L’accordo di Crypto.com entra in vigore il 17 luglio, un giorno prima del Gran Premio di Gran Bretagna 2021 al circuito di Silverstone in Inghilterra. “Siamo estremamente felici di annunciare l’accordo con la F1 come nuovo partner globale della categoria. Saremo il primo sponsor ufficiale di criptovalute e NFT (token non fungibili, ndr) della F1“, ha spiegato in un comunicato Crypto.com, aggiungendo: “In questa stagione collaboreremo ad alcune iniziative, tra cui l’introduzione di un nuovo premio, che premierà l’ambizione e il coraggio mostrato in pista. In più saremo i partner inaugurali delle Sprint Race del 2021, a partire dalla gara di Silverstone dell’17 luglio. Questo è solo l’inizio di una partnership pluriennale, volta alla collaborazione e all’innovazione“.

“Esploriamo il mondo delle criptovalute, un’area a cui siamo molto interessati” ha sostenuto il direttore delle partnership commerciali della F1 Ben Pincus. Crypto.com sostiene di avere più di 10 milioni di utenti attivi sulla sua piattaforma e ha un’applicazione disponibile per dispositivi Apple e Android. La F1 è di proprietà di Liberty Media Corporation, che ha acquistato l’entità globale delle corse nel 2016 per 4,4 miliardi di dollari. “Non vediamo l’ora di realizzare molti anni di innovazione insieme”, ha detto il co-fondatore e CEO di Crypto.com, Kris Marszalek, dell’accordo con la F1.