1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Classifica market cap Ftse Mib stravolta: Ferrari sorpassa Unicredit, Enel al 1° posto fa il vuoto

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I pesi massimi di Piazza Affari sono sempre loro, Enel ed Eni, con Intesa Sanpaolo che si conferma di gran lunga la prima banca italiana. Dietro il podio, invece, la classifica per capitalizzazione delle blue chip di Piazza Affari ha visto nel corso di questo 2019 di piccoli stravolgimenti con il movimento rialzista molto marcato di alcuni titoli che ha rivoluzionato in parte la classifica.
Quando ormai sta andando a concludersi anche l’11esimo mese dell’anno, il primato di Enel appare al sicuro con una capitalizzazione che in queste settimane si è spinta anche oltre il muto dei 70 miliardi di euro, frutto di un anno molto positivo (+44% negli ultimi 12 mesi e +35,7% Ytd). Il titolo, che da qualche mese fa parte anche dell’indice Euro Stoxx 50, viaggia sui massimi a oltre 10 anni e nei giorni scorsi ha pure incassato la tripla A da MSCI ESG Research che misura le perfomance delle aziende sulla base di fattori ambientali, sociali e di governance (ESG). L’Amministratore Delegato e Direttore Generale di Enel, Francesco Starace, ha dichiarato: “Il miglioramento del rating di Enel da parte di MSCI è il più importante traguardo raggiunto nel 2019 rispetto al nostro incessante lavoro sui rating ESG”.

Per Eni, salda in seconda posizione a oltre 50 mld di capitalizzazione, il 2019 è stato solo lievemente positivo (+0,6%); discorso diverso invece per Intesa Sanpaolo (40,4 mld) che con il rally d’autunno che ha coinvolto tutte le banche – grazie anche alla risalita dai minimi storici dei rendimenti sull’obbligazionario –  si è portata a oltre +24% rispetto a un anno fa.

Ferrari supera Unicredit e insidia 4° posto di Generali

Veniamo alle novità fuori dal podio. A contendersi il quarto posto ci sono il colosso Generali Assicurazioni a 29 mld di euro di market cap, poco davanti a Ferrari (28,9 mld) che nelle scorse sedute era anche riuscita a sorpassare il Leone di Trieste a suon di record in Borsa dettati da risultati record. Da inizio anno il titolo Ferrari segna un balzo del 77%  che lo posizione in prima fila insieme ad Amplifon come i titoli di maggior pregio del listino milanese con un rapporto P/E 2019 di oltre 41 per entrambe. Multipli di lusso che permettono ad Amplifon di posizionarsi al 25° posto nella classifica per capitalizzazione dopo un +86,5% Ytd.
Tornando alla top 10, l’ascesa di Ferrari ha fatto scendere al 6° posto Unicredit (28,05 mld), davanti a FCA (21,3 mld). Ottava piazza per un’altra grande protagonista del 2019, STM (20,5 mld), in virtù del balzo del 77% Ytd con prospettive rosee per il settore dei semiconduttori. A chiudere la top 10 ci sono Atlantia (16,98 mld) ed Exor (16,8 mld).

Poste avvicina ad ampie falcate la top ten, retrovie per le altre banche

Tra le società in forte ascesa spicca poi Poste Italiane al 12° posto con capitalizzazione a ridosso dei 14 mld a seguito dei ripetuti record aggiornati in Borsa nel corso del 2019.
Scorrendo la classifica, in basso figurano le altre banche (UBI Banca 35° posto, Banco BPM 37° posto e Bper 39° posto). Ultima la Juventus a soli 1,4 mld di euro di market cap e che settimana prossima dovrà affrontare un corposo aumento di capitale da 300 mln.