1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. trading ›› 

Circo Twitter e ‘disastro epico’ lockdown Shanghai spingono il più bullish su Tesla a maxi-taglio del target

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il titolo Tesla negli ultimi mesi non ha certo regalato soddisfazioni agli investitori, sottoperformando con decisione il mercato. Adesso anche uno dei più convinti sostenitori della creatura di Elon Musk si mostra meno positivo sulle prospettive del titolo apportando una forte sforbiciata al prezzo obiettivo. Daniel Ives di Wedbush ha tagliato il prezzo obiettivo su Tesla di $ 400 rimarcando come i lockdown cinesi siano “difficili da ignorare”.

L’analista di Wedbush ha abbassato l’obiettivo di prezzo di Tesla a $ 1.000 per azione dai $ 1.400 indicati in precedenza per riflettere la produzione limitata durante il lockdown di Shanghai, definito dall’analista un “un disastro epico” nel secondo trimestre. Pertanto, Ives si aspetta che Tesla registrerà consegne deboli in questo trimestre con una traiettoria di crescita più lenta nella regione chiave della Cina anche nel secondo semestre dell’anno. Inoltre, l’analista ha anche notato “una miriade di problemi lungo l’intera catena di approvvigionamento, incluso l’angolo logistico una volta che le Model 3/Y sono pronte per le spedizioni e le consegne”.

Ives prevede che i problemi di output si riversino nel terzo trimestre. “Mentre Tesla dovrebbe essere in grado di entrare in modo aggressivo nel secondo semestre all’interno della regione cinese sul fronte della produzione, con la politica zero Covid incombente ci saranno probabilmente alcuni ostacoli sulla strada anche nei prossimi mesi”, spiega l’esperto che comunque vede la capacità di produzione dei prossimi anni giovarsi degli stabilimenti di Austin e Berlino.

La distrazione Twitter  per Musk allontana gli investitori da Tesla

Ives non manca di sottolineare come la saga Twitter incentrata sul ceo di Tesla Elon Musk sia uno “spettacolo circense” che ha fatto male sia a Musk che alle azioni Tesla e ha causato l’uscita di scena di molti investitori mentre questa soap opera continua. Sebbene l’operazione Twitter in teoria non influisce in alcun modo sui fondamentali di Tesla, a preoccupare è il rischio che rappresenti una distrazione per Musk, un elemento che a detta di Ives non si può ignorare “in un momento in cui l’ecosistema Tesla non ha mai avuto più bisogno di Musk con la peggiore crisi della catena di approvvigionamento vista nella storia moderna”.

Le stime di consegna sono state ridotte da 297.000 a 277.000 nel secondo trimestre e da 1,56 milioni a 1,43 milioni per l’intero anno. L’EPS e le entrate per l’intero anno sono ora viste rispettivamente di $ 11,46 e $ 81,0 miliardi.

Tesla è scesa oggi sotto i 700$ per la prima volta dallo scorso agosto con il titolo in calo di oltre il 41% da inizio 2022.