1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Buona notizia per Bce, corsa dollaro spegne per ora timori Super euro. Dollar Index ringrazia tassi Treasuries

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I buy sul dollaro portano l’euro a bucare anche la soglia di $1,19. Una notizia che farà sicuramente piacere alla Bce, il cui Consiglio direttivo si riunisce giovedì 11 marzo per annunciare la decisione sui tassi dell’Eurozona ed eventualmente sfornare altre misure – o per lo meno rassicurazioni – a seguito del rialzo dei tassi dei titoli di stato dell’Eurozona. (‘contagiati’ dall’impennata dei rendimenti dei Treasuries Usa). Il problema del Super euro si fa meno serio per Francoforte.

Proprio il rialzo dei tassi americani porta gli investitori a posizionarsi sul dollaro, che acquista maggiore appetibilità grazie all’aumento dei rendimenti.

Il Dollar Index avanza al record degli ultimi tre mesi e mezzo, ovvero dalla fine di novembre, in rialzo dello 0,4% circa a 92,30 punti.

L’euro-dollaro scende dello 0,39% a $1,1871. Il dollaro sale anche sullo yen, con un rialzo dello 0,33% a JPY 108,67, mentre è debole sulla sterlina, con il rapporto GBP-USD in rialzo dello 0,07% a $1,3851.

L’euro è poco mosso sul franco svizzero (+0,03% a CHF 1,1091) e sullo yen (+0,05% a JPY 129,04) perdendo in modo deciso nei confronti della sterlina (EUR-GBP -0,46% a GBP 0,8573).

Tornando al dollaro Usa da segnalare che, dopo essere sceso del 4% nell’ultimo trimestre del 2020, si è rafforzato di quasi +2,5% dall’inizio dell’anno.