1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Bper: utile netto in calo a 200,6 milioni in primi nove mesi 2020, ‘confermata elevata solidità patrimoniale’

QUOTAZIONI Bper Banca
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Bper ha annunciato di aver riportato nei primi nove mesi dell’anno “un utile netto pari a € 200,6 milioni, sostenuto da una buona capacità di generare ricavi e un efficace controllo dei costi di gestione”. E’ quanto si legge nel comunicato diramato dalla banca. L’utile netto di Bper è sceso rispetto allo scorso anno, quando si era attestato a 523 milioni, risultato che beneficiava di un goodwill negativo da 354 milioni derivante dall’acquisizione di Unipol Banca.

“Sul risultato del periodo influiscono, oltre ai contributi ai fondi sistemici per €64,7 milioni, alcune componenti non ricorrenti, già contabilizzate nel primo semestre, quali rettifiche addizionali su crediti per oltre €90 milioni relative al peggioramento del contesto macroeconomico causato dall’emergenza sanitaria e altri oneri straordinari per un ammontare complessivo pari a circa € 36 milioni”.

Il comunicato va avanti: nel terzo trimestre “l’utile netto è stato pari a €95,9 milioni, che beneficia della crescita dei ricavi core (€587,6 milioni) e del contenimento degli oneri operativi (€379,8 milioni), in presenza di una riduzione del costo del credito (20 punti base). Contabilizzato nel trimestre il contributo ordinario al Fondo di Garanzia dei Depositi (‘DGS’) stimato pari a € 30,5 milioni”.

IL comunicato continua:

“Confermata l’elevata solidità patrimoniale del Gruppo con un CET1 ratio Fully Loaded pro-forma pari al 13,03% in significativo aumento di 46 punti base da giugno 2020. CET1 ratio Phased In pro-forma al 14,61% con un buffer patrimoniale complessivo di oltre € 2 miliardi rispetto al requisito minimo fissato dalla Banca Centrale Europea per il 2020. Elevata posizione di liquidità con un indice LCR a 175,8% ampiamente superiore alla soglia regolamentare del 100% e buffer di liquidità di oltre € 15,5 miliardi”.