1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Boom di truffe sull’home banking: attenzione all’SMS che si accoda a quelli della banca su cui si ha il conto corrente

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Cresce il numero di segnalazioni circa tentativi di truffe legate ai conti bancari. L’ultima è un sms “truffa” che mira all’home banking. Il testo dell’sms recita: “Gentile cliente, il nostro sistema ha rilevato un accesso anomalo la preghiamo di verificare” e al di sotto vi è un link diretto ad un sito che termina con il dominio .info. L’sms riesce a posizionarsi in coda a quelli che effettivamente sono stati precedentemente inviati dalla banca in cui si detiene il conto corrente.

La polizia postale ha già registrato decine e decine di denunce. Addirittura, rimarca il Codacons, capita che la vittima possa ricevere una chiamata dal numero verde della propria banca venendo persuaso da un falso fornitore e dare i propri dati sensibili relativi al conto (vishing).

Per qualsiasi sms sospetto o qualsiasi chiamata, Il Codacons raccomanda di non fornite dati e chiamare subito la banca o rivolgersi allo stesso Codacons (contattando info@codaconslombardia.it o il n. verde 800 822 533 e “acciuffa la truffa!”).