1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Bonus bici in due fasi: cosa comprende e come ottenere il rimborso in attesa dell’App

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il Bonus mobilità, conosciuto come Bonus Bici, permetterà agli italiani di usufruire di un contributo massimo fino a 500 euro per l’acquisto di biciclette o altri mezzi di locomozione quali monopattini o hoverboard.

Il bonus bici è un contributo pari al 60% della spesa sostenuta e, comunque, in misura non superiore a 500 euro. Per l’anno 2020 il buono mobilità può essere richiesto per una sola volta e per un unico acquisto di biciclette nuove o usate, sia tradizionali che a pedalata assistita; handbike nuove o usate; veicoli nuovi o usati per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica (es. monopattini, hoverboard, segway);

servizi di mobilità condivisa a uso individuale esclusi quelli mediante autovetture.

Chi può averlo e come? A queste domande risponde il Ministero dell’Ambiente con una serie di Faq pubblicate sul sito. Possono usufruire del buono mobilità per l’anno 2020 i maggiorenni che hanno la residenza nei capoluoghi di Regione (anche sotto i 50.000 abitanti), nei capoluoghi di Provincia (anche sotto i 50.000 abitanti), nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti e nei comuni delle Città metropolitane (anche al di sotto dei 50.000 abitanti). Il buono mobilità può essere fruito utilizzando una specifica applicazione web che è in via di predisposizione e sarà accessibile, anche dal sito istituzionale del Ministero dell’ambiente.

Le modalità di fruizione del bonus bici avvengono in due fasi:

Fase 1 (dal 4 maggio 2020 fino al giorno di inizio operatività dell’applicazione web): è previsto il rimborso al beneficiario. Per ottenere il contributo si acquista oggi la bici per avere il rimborso dopo. In tal caso però è necessario conservare il documento giustificativo di spesa (fattura e non scontrino) e allegarlo all’istanza da presentare mediante l’applicazione web.
Fase 2 (dal giorno di inizio operatività dell’applicazione web): è previsto lo sconto diretto da parte del fornitore del bene/servizio richiesto, sulla base di un buono di spesa digitale che i beneficiari potranno generare sull’applicazione web.