1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Banche: volano i titoli a Piazza Affari tra ricoperture e attesa per veicoli del Governo

QUOTAZIONI Banco Bpm
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Le banche volano a Piazza Affari dopo le forti vendite delle ultime sedute e sulla scia dei rumors che vedono un’accelerazione verso la creazione di due veicoli “ad hoc” per gestire i prossimi aumenti di capitale e per i crediti deteriorati delle banche. La valanga di vendite che ha colpito il comparto bancario, che da inizio anno ha ceduto oltre 35 punti percentuali a Piazza Affari, ha portato la questione direttamente ai piani alti di Palazzo Chigi
Timori amplificati dagli imminenti aumenti delle popolari venete: Popolare di Vicenza dovrà raccogliere 1,75 miliardi di euro, con Unicredit unico garante che ieri sera ha annunciato la proroga al 10 maggio per sottoscrivere l’eventuale inoptato, e Veneto Banca impegnata in un’operazione da 1 miliardo di euro con alle spalle Banca Imi.
In settimana si sono quindi incontrati a Palazzo Chigi Federico Ghizzoni (Ad di Unicredit), Carlo Messina (Ceo di Intesa), Victor Massiah (Ubi Banca), i vertici della CDP, Giuseppe Guzzetti in rappresentanza delle Fondazioni, il ministro Padoan e il governatore Visco. Una riunione ai massimi livelli nella quale si sono quindi affrontati i due temi più spinosi che attanagliano il sistema bancario: i prossimi aumenti di capitale e i crediti in sofferenza.
 
La soluzione pensata a Palazzo Chigi sarebbe di “sistema” e prevede la creazione di un veicolo partecipato dalle banche e dalle Fondazioni, con il sostegno della CDP, per formare una rete di sicurezza per le prossime ricapitalizzazioni. Oltre al paracadute per gli aumenti di capitale, nel vertice governativo si è discusso anche della creazione di un secondo veicolo che diventerebbe un vero fondo d’investimento specializzato nell’acquisto dei crediti deteriorati, gli ormai famosi Non performing loans (Npl).
I rumors di un’accelerata verso la creazione di questi due veicoli e le fisiologiche ricoperture dopo i tonfi delle ultime sedute si fanno a sentire a Piazza Affari. Sono infatti su di giri i titoli del comparto bancario: Mps guadagna il 7,6%, Bper il 13,5%, Popolare di Milano il 9,2%, Banco Popolare il 10,5%, Intesa SanPaolo il 5,6%, Ubi Banca il 9,20%, Unicredit l’8,5 per cento.