1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Balzo Wall Street non scalda Piazza Affari, altro -3% della Juve

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Segno meno per Piazza Affari che non si fa influenzare positivamente dal rally di Wall Street. Il Ftse Mib cede lo 0,4% a quota 21.854 punti.

Tra le big di Piazza Affari si conferma il momento no per Banco BPM che cede il 2% circa. Tra le banche male anche UBI (-1,44%) e Intesa (-0,78%). Enel ritraccia leggermente (-0,31%) dopo il rally di quasi +6% della vigilia in scia all’euforia del settore utility grazie al violento calo dei tassi sull’obbligazionario a seguito del taglio del costo del denaro da parte della Fed.

In calo del 3% il titolo Juve che paga le indicazioni del nuovo decreto del governo per l’emergenza coronavirus che contiene anche l’obbligo di giocare a porte chiuse fino al 20 marzo.

Ieri il Dow Jones ha riportato il suo secondo rialzo più grande di sempre in termini di punti. E’ stata inoltre la seconda volta in appena tre giorni che l’indice ha messo a segno un balzo pari o superiore ai 1.000 punti. Il Congresso Usa ha varato un pacchetto di misure straordinarie contro la diffusione del virus, per un valore di 8 miliardi di dollari. Mentre l’Fmi ha annunciato un piano da 50 miliardi di dollari per aiutare i paesi più in difficoltà a far fronte all’emergenza del Covid-19. Coronavirus a parte, oggi attenzione alla riunione dell’Opec+ a Vienna, che proseguirà anche domani. Il cartello dei paesi produttori di petrolio potrebbe decidere un taglio delle produzione per fermare la discesa dei prezzi in vista di un calo della domanda a causa di un possibile rallentamento economico legato al coronavirus.