1. Home ›› 
  2. Video ›› 
  3. Trading Floor ›› 

Ftse Mib sulla strada per quota 19.000. Eni fallisce tentativo a 13 euro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Abbandonata la soglia dei 20.000

punti l’indice Ftse Mib sembra ora voler accelerare il passo verso area 19.000,
dove ritroverebbe i livelli di metà gennaio 2015. Sebbene ci sia la possibilità
di soffermarsi sul supporto intermedio a quota 19.350 punti, la caduta dei
supporti statici a 20.160, in pratica i minimi della discesa agostana, lascia
poche speranze per un cambiamento di trend. Per ristabilire un equilibrio di
breve termine, infatti, l’indice guida di Piazza Affari deve riportasi e
stabilizzarsi sopra 20.160. In presenza del supporto di quota 19.350, pertanto,
non sono al momento pronosticabili più che rimbalzi contenuti in direzione di
19.710 e 20.000 punti. 

Eni torna sotto la pressione
delle vendite dopo il fallito tentativo, ieri, di riportarsi sopra quota 13
euro e, in particolare, di recuperare gli ex-supporti di area 13,20 euro. 
Una zona difficile da affrontare in quanto vede il transito anche della media
mobile a 14 giorni e del prolungamento della linea di tendenza rialzista
risalente dai minimi del 12 agosto e del 26 settembre, violata al ribasso il 6
gennaio. Finché Eni rimarrà al di sotto di questi livelli l’impostazione
ribassista del quadro grafico manterrà attivi gli obiettivi a 11,90 euro, dove
si trovano i minimi del 2011, con stazione intermedia a quota 12,32 euro,
soglia toccata lo scorso 7 gennaio. 

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Commenti dei Lettori