1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Wall Street debole, Qualcomm +4% per offerta Broadcom. Petrolio su record due anni dopo purga saudita

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Debolezza dell’indice Dow Jones Industrial Average, che avvia la giornata di contrattazioni quasi ingessato. Gli investitori guardano sia alle notizie provenienti dal fronte M&A, che vedono protagonista l’offerta che il produttore di chip Broadcom ha lanciato sulla rivale Qualcomm, sia il balzo dei prezzi del petrolio, seguito alla maxi operazione contro la corruzione lanciata dall’Arabia Saudita.

Il Dow Jones sale di meno +0,1%, a 23.542 punti, piatto anche lo S&P attorno a 2.587, mentre il Nasdaq Composite sale dello 0,20%, testando un massimo intraday a 6.774,69 punti.

Le quotazioni di Qualcomm balzano di oltre +4%, mentre Broadcom mette a segno un rialzo di oltre +2,6%. I prezzi del petrolio scambiati a New York avanzano a $55,69.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Borse europee deboli, UBS penalizzata dalla trimestrale

Le tensioni sul mercato dei bond e le indicazioni negative in arrivo dalle trimestrali penalizzano l’avvio di ottava dei listini europei. Peggio del previsto anche l’indice PMI manifatturiero di Eurolandia, …

SEGNO MENO PER I LISTINI

Borse europee deboli in avvio

La settimana comincia in leggero calo per le principali Borse europee, dopo la debole chiusura di Wall Street e della Borsa di Tokyo (indice Nikkei a -0,33%). I primi minuti …

CHIUSURA TOKYO

Borsa Tokyo in calo: Nikkei chiude a -0,33%

La Borsa di Tokyo chiude la prima seduta della settimana in calo, sotto il peso del comparto tecnologico. L’indice Nikkei ha fermato le lancette a quota 22.088,04 punti, mostrando una …