Utility Ue: per Credit Suisse benefici visibili dopo il 2013, tp ridotto su Rwe e E.On

Inviato da Valeria Panigada il Mar, 12/04/2011 - 10:26
Quotazione: RWE
Quotazione: E.ON
L'allarme nucleare di Fukushima e la conseguente decisione di frenare i programmi atomici in Europa, insieme al rialzo dei prezzi delle commodity, favorirà un deciso rialzo dei prezzi energetici, con inevitabili riflessi sui big europei del settore. Questo lo scenario secondo Credit Suisse, che conferma la sua view positiva sul comparto delle utility del Vecchio continente. Il broker svizzero focalizza la sua attenzione soprattutto sulle società tedesche: "Rwe ed E.On inizieranno a beneficiare di questo più favorevole contesto solo dopo il 2013", si legge nel report diffuso oggi. Per questa ragione, gli analisti hanno abbassato le stime sugli utili dei due gruppi per il 2011 e 2012, mentre le hanno alzate del 20% circa per il 2013. Modifiche anche sul prezzo obiettivo: Rwe è stata confermata a outperform con target price ridotto a 52 euro dai precedenti 55, mentre su E.On il giudizio è stato mantenuto a neutral con target price tagliato a 20,5 euro dai precedenti 22,7.
COMMENTA LA NOTIZIA
Czar scrive...
 

RWE

Rwe

peaad scrive...
peaad scrive...