1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Usa: sussulto a sorpresa delle richieste di sussidi, rivisto al ribasso il Philly Fed -1-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Tornata deludente di dati macroeconomici dagli Usa. Oggi è arrivato un balzo a sorpresa delle richieste di sussidi di disoccupazione a cui si è aggiunta la revisione al ribasso dell’indice Philadelphia Fed di dicembre. Meglio delle attese invece il saldo della bilancia commerciale Usa. Deboli indicazioni soprattutto dal richieste di sussidi di disoccupazione. Nella settimana all’8 gennaio sono salite a sorpresa fino a quota 445 mila dalle 410 mila della precedente rilevazione. Si tratta dei livelli massimi da fine ottobre 2010. Il consenso era per un dato stabile a 410 mila unità. Il dato non destagionalizzato ha inoltre visto un incremento di addirittura 191mila unità a quota 770 mila.
Il mercato del lavoro statunitense rimane un osservato speciale nonostante a fine 2010 il tasso di disoccupazione sia sceso al 9,4 per cento, sui minimi dal maggio 2009 complice anche l’aumento del numero degli “sfiduciati”, ossia il calo delle persone in cerca di occupazione. Settimana scorsa Ben Bernanke, presidente della Federal Reserve, nella sua testimonianza davanti alla commissione Bilancio del Senato, ha sottolineato come il recupero sta continuando “ma risulta ancora insufficiente per ridurre significativamente il tasso di disoccupazione. Per la piena normalizzazione del mercato del lavoro, con questo ritmo di crescita economica, saranno necessari almeno altri 4-5 anni”.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MACRO

Zona Euro: massa monetaria M3 cresce meno delle attese ad aprile

Ad aprile la massa monetaria M3 della Zona Euro è cresciuta del 4,9% annuo. Lo ha annunciato la Banca centrale europea. Il dato è inferiore sia al +5,3% della precedente rilevazione, sia al +5,2% stimato dagli analisti.

Dell’aggregato M3 fanno par…

MACROECONOMIA

Market mover: l’agenda macro della giornata

Inizio di settimana povero di indicazioni, complice la festività in Cina, in Gran Bretagna e negli Stati Uniti. L’agenda macro di oggi prevede le vendite al dettaglio in Spagna e l’indice di fiducia dei consumatori in Canada. Nel dettaglio:
09:00 a…

MACRO

Stati Uniti: fiducia dei consumatori a 97,1 punti a maggio

Nel mese di maggio l’indice di fiducia dei consumatori elaborato dall’Università del Michigan si è attestato a 97,1 punti, dai 97 di aprile. Nella stima flash il dato era risultato pari a 97,7 punti.