1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Us: il settore privato pesa sulla creazione di nuovi posti di lavoro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ancora un pesante dato per il mercato del lavoro americano. I non farm payrolls nel mese di marzo hanno registrato un calo pari a ottanta mila unità, dato peggiore del consensus degli analisti che si attendevano una flessione meno marcata e prossima alle 50 mila unità. Il tasso di disoccupazione è contestualmente salito al 5,1% dal 4,8% del mese precedente, uno 0,1% peggio delle attese degli analisti, mentre il salario orario medio è salito dello 0,3%, in linea con le attese. Rivisto al ribasso anche il dato del mese precedente pari a -67 mila unità, una lettura significativamente peggiore delle aspettative. Il dato disaggregato vede una crescita dei posti di lavoro statali pari a 18 mila unità. Continua nel frattempo l’emorragia del settore privato che ha registrato una perdita di 98 mila posti di lavoro dopo il -109 mila di febbraio ed il -79 mila di gennaio. Secondo Ian Shepherdson, capo economista della High Frequency Economics, il tasso di disoccupazione è destinato a continuare ad aumentare andando ad impattare direttamente sul livello dei consumi. L’esperto si attende un allentamento della stretta monetaria pari a 50 punti base nel corso del mese di aprile.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MACROECONOMIA

Stati Uniti: balzo dei nuovi cantieri a ottobre

Nel mese di ottobre negli Stati Uniti i nuovi cantieri edili hanno segnato un balzo del 13,7% rispetto al mese precedente, quando erano scesi del 3,2%. Gli analisti si aspettavano …

MACROECONOMIA

Market mover: l’agenda macro della giornata

L’agenda macro di oggi prevede nella prima parte la bilancia delle partite correnti di Eurolandia mentre nel pomeriggio sarà la volta dell’aggiornamento canadese sull’andamento dell’inflazione. Dagli Stati Uniti, sono in …