1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

S&P 500, c’è ancora margine per sfruttare il rimbalzo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La seduta di ieri ha confermato e consolidato la visione long di breve per quel che riguarda l’S&P 500. Il paniere Usa si è infatti portato stabilmente sopra le resistenze statiche di breve poste in area 1.172 punti. La soglia menzionata aveva fatto da tappo alle quotazioni dell’indice nel trittico di sedute a cavallo tra il 9 e l’11 agosto e traeva spunto dal livello di supporto statico lasciato in eredità dai minimi intraday registrati nella seconda metà del novembre 2010. L’allungo di ieri, che fa seguito a quello di venerdì, proietta così le quotazioni dell’S&P 500 verso il pull back tecnico della trendline di lungo periodo violata al ribasso lo scorso 4 agosto e tracciata con i low dell’1 luglio e del 25 agosto 2010. Anche perché in prossimità del completamento del pull back menzionato il paniere a stelle e strisce riuscirebbe a portare a termine anche il pull back dei vecchi supporti statici, ora resistenze, poste in area 1.257 punti. Proprio questa evenienza permette di intraprendere una strategia long di tipo speculativo con acquisti a 1.190 punti. Con stop al cedimento dei 1.140 punti, il primo target intermedio è posizionato a 1.218 punti mentre il secondo è a 1.250 punti.