Shepherdson: calo della fiducia Michigan conferma debolezza consumi Usa

Inviato da Marco Berton il Ven, 16/10/2009 - 17:21
Dato inferiore alle stime di consensus per l'indice di fiducia elaborato dall'università del Michigan. La lettura di ottobre ha registrato un'inaspettata contrazione a 69,4 punti dai 73,5 punti del mese precedente. Secondo Ian Sheperdson, capo economista della High Frequency Economics, si tratta senza dubbio di un crollo inaspettato che perde solo parte del proprio significato se analizzato insieme al dato di settembre. Considerando il miglioramento del mercato azionario, precisa l'esperto, il miglioramento complessivo degli ultimi due mesi rimane comunque modesto. Sheperdson sottolinea inoltre l'importanza della voce consumi che rappresenta circa l'89% del prodotto interno privato del Paese. La lettura odierna evidenzia una crescita della spesa reale pari a solo all'1,5% annua, un'ulteriore conferma di come non ci siano chiari segnali di inversione per la dinamica dei consumi nel breve termine.
COMMENTA LA NOTIZIA