1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

La settimana in Europa termina all’insegna della cautela

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Prese di beneficio per i listini europei dopo i guadagni delle ultime sedute che ieri hanno permesso allo STOXX 600 di salire ai massimi da oltre un anno.

Francoforte ha chiuso i battenti con il Dax a 11.814,27 punti, lo 0,29% in meno rispetto al dato precedente, il Cac40 si è fermato a 4.839,98, -0,56%, e l’Ibex ha terminato a 9.504,10 (-0,09%). L’unico, timido, segno più è stato registrato a Londra, dove il Ftse100 si è fermato a 7.184,49 punti, lo 0,32% in più rispetto al dato precedente.

Gli operatori della City hanno accolto decisamente bene l’acquisizione di Booker Group (+17,97%) da parte di Tesco (+9,33%) per un controvalore, che sarà corrisposto in azioni e contanti, di 3,7 miliardi di sterline.

Tra le società che hanno presentato i conti trimestrali, UBS ha perso il 4,52% e BT ha segnato un +0,85%. Rosso dell’1,89% per LVMH dopo i guadagni iniziali innescati dai conti 2016 (ricavi a 37,6 miliardi di euro, +5%, e utile delle attività ricorrenti in quota 7 miliardi di euro, +6%).

Nel corso della seconda parte sono arrivati i dati statunitensi relativi crescita economica del quarto trimestre (+1,9%) e ordini di beni durevoli (-0,4% mensile).