Piazza Affari tira il freno dopo il rally delle ultime sedute -1-

Inviato da Redazione il Ven, 22/10/2010 - 17:44
Quotazione: UNICREDIT GROUP
Quotazione: INTESA SAN PAOLO
La Borsa di Milano ha tirato il freno dopo il rally delle ultime sedute alla vigilia del G20 finanziario del fine settimana in Corea del Sud, dove si discuterà delle tensioni sul mercato valutario e dello stato di salute dell'economia globale. Sul fronte europeo, l'indice Ifo tedesco (107,6 punti, ai massimi da maggio 2007) non ha particolarmente scaldato le piazze finanziarie del Vecchio Continente, mentre Wall Street prosegue la seduta contrastata. In questo quadro a Piazza Affari il Ftse Mib ha ceduto lo 0,37% a 21.536 punti, mentre il Ftse All Share è arretrato dello 0,36% a quota 22.086.

Ha preso fiato il comparto bancario dopo la corsa delle ultime sedute. Tra i titoli del settore, Unicredit ha ceduto l'1,55% a 1,90 euro (peggior titolo del Ftse Mib) in vista del Cda di martedì che dovrà sistemare gli ultimi tasselli della seconda linea di governance nell'era post Profumo. Ma è ancora una volta la speculazione a dettare legge sull'azione della banca di Piazza Cordusio. Secondo indiscrezioni, nel board della Lybian Invest Authority sarebbero emerse posizioni critiche per le richieste di informazioni arrivate dal presidente Rampl, sollevando l'interrogativo se proseguire nel mantenimento dell'investimento nella banca italiana. Sono finite in rosso anche Popolare di Milano (-1,49% a 3,47 euro), Banco Popolare (-0,92% a 4,29 euro), Intesa SanPaolo (-0,65% a 2,66 euro). In controtendenza Ubi Banca che ha chiuso in rialzo dello 0,25% a 7,92 euro e Mps che ha guadagnato lo 0,09% a 1,086 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA