Piazza Affari chiude in ribasso, su gli altri listini europei

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha archiviato l’ultima seduta della settimana in rosso, nonostante l’avvio positivo di Wall Street. Il Ftse Mib ha perso lo 0,69% a 17.318,94 punti mentre il Ftse All Share si è attestato a quota 17.318,94 in calo dello 0,55%. Popolare di Milano e Monte dei Paschi sono state le protagoniste, rispettivamente in positivo e in negativo, della giornata borsistica milanese. La banca di piazza Meda ha svettato con un rialzo del 9,58% a 0,542 euro, in scia al “progetto Spa”. Mps, che ha archiviato gli scambi con un tonfo del 5,92% a 0,232 euro, ha invece scontato ancora le numerose indagini e inchieste che la riguardano da vicino, oltre alla bocciatura giunta ieri sera da parte di Standard & Poor’s. Ottime performance anche per Autogrill, il cui titolo è avanzato del 4,59% a 9,45 euro. Ancora sotto i riflettori Saipem (-3,88% a 20,09 euro). Brillante Salvatore Ferragamo (+5,58% a 19,88 euro), all’indomani della pubblicazione dei conti. Positiva Fiat che ha chiuso in rialzo dello 0,49% a 4,522 euro.

Le borse europee chiudono l’ottava in territorio positivo. Il tedesco Dax ha messo a segno un incremento dello 0,74% portandosi a 7.833,39 punti, +1,1% per il Cac40 a 3.773,53 e +1,12% del Ftse100 a 6.347,24. Nuovo segno meno per l’Ibex che ha chiuso in rosso dell’1,59% a 8.229,7 punti.