1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Piazza Affari chiude in ribasso, banche sotto pressione. Lottomatica maglia rosa -1-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Borsa di Milano ha chiuso l’ultima seduta della settimana in ribasso, registrando la peggiore performance tra le principali piazze finanziarie europee. Il governo di Atene ha reso noto questa mattina che le adesioni degli investitori privati al piano di ristrutturazione del debito sono state pari all’85,8%. Secondo quanto riportato da Bloomberg, Atene avrebbe già deciso di applicare le clausole di azione collettiva (Cac) che costringerebbero ad aderire all’accordo anche chi non lo ha fatto entro il termine di ieri sera. Con le Cac il tasso di adesione salirebbe al 95,7%. Nel pomeriggio non si è fatta attendere la scure di Fitch che ha tagliato il rating ellenico da C a “restricted default”. Il presidente dell’Eurogruppo, Jean Claude Juncker, ha fatto sapere che si sono le condizioni per il via libera dell’Eurozona alla seconda tranche di aiuti. Il listino milanese non ha sfruttato i dati sul mercato del lavoro Usa: a febbraio negli Stati Uniti sono stati creati 227 mila nuovi posti di lavoro, meglio delle attese che indicavano 210 mila. In questo quadro a Piazza Affari l’indice Ftse Mib ha ceduto l’1,11% a 16.479 punti, mentre il Ftse All Share è arretrato dello 0,89% a quota 17.479.