1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Mario Draghi spinge i listini europei, allarme utili penalizza Deutsche Bank

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le borse europee capitalizzano le parole di Mario Draghi e chiudono la seduta in territorio positivo. Nel corso della conferenza stampa a margine della riunione del board, il chairman ha annunciato che nel prossimo meeting, in calendario il 10 marzo, la Banca centrale europea potrebbe rivedere le misure di politica monetaria. Il Ftse100 ha così terminato in rialzo dell’1,77% a 5.773,79 punti, il Dax è salito dell’1,94% a 9.574,16 e l’accoppiata formata da Cac40 e Ibex ha segnato un incremento dell’1,97% fermandosi rispettivamente a 4.206,4 e 8.444,2 punti. A Francoforte spicca il -3,36% di Deutsche Bank in scia di un profit warning sui conti del quarto trimestre mentre Oltremanica Barclays è salita dello 0,9% dopo l’annuncio di un taglio di 1.200 unità alla forza lavoro.