JCI Capital, approccio attivo all'investimento obbligazionario

Inviato da Alessandro Piu il Gio, 03/10/2013 - 11:07

La big rotation, il grande trasferimento di capitali e
investimenti dal comparto obbligazionario a quello azionario, è probabilmente
appena agli inizi ma, anche nel momento in cui prenderà piede, il mercato del
reddito fisso rimarrà dominante nei portafogli di investimento. E' partito da
questa constatazione Jacopo Ceccatelli nel corso della presentazione di JCI
Capital, la nuova società inglese specializzata nei servizi di asset management,
advisory e capital market della quale è amministratore delegato e responsabile
dell'asset management. Il ciclo del fixed income è durato oltre venti anni, con
la progressiva riduzione dei tassi di interesse nei principali mercati
sviluppati.


"Oggi - ha spiegato Ceccatelli - siamo a livelli minimi.
Ulteriori contrazioni non sono nelle carte. Tuttavia nei prossimi anni potrà
verificarsi una riduzione della quota di obbligazionario nei portafogli, ma in
media questa rimarrà sempre preponderante". In Italia, secondo il ceo, si
rimarrà su quota del 70%-75% almeno. E tale quota non dovrà rappresentare un
peso per i portafogli. Risultato difficile da ottenere in uno scenario di tassi
nominali molto bassi, liquidità abbondante e situazione macroeconomica di
incertezza con problemi di indebitamento ancora da risolvere in molte nazioni
sviluppate.


JCI Capital nasce con l'obiettivo di affrontare questi
scenari unendo la propria specializzazione sul Fixed income con un approccio
attivo ancora in gran parte non sfruttato. "La nostra direzione è crescere nell'asset
management con una focalizzazione particolare sul fixed income, su cui il
mercato ci riconosce competenze e valore aggiunto" ha commentato Ceccatelli. Lo
farà attraverso il lancio di tre fondi fixed income nei prossimi mesi che si
caratterizzereranno per un approccio attivo, sullo stile total return, quindi
in grado di ottenere rendimenti positivi in tutti gli scenari di mercato e in
contrasto con la strategia long-only che ha prevalso negli ultimi venti anni.


JCI Capital nasce dalla fusione per incorporazione di
JC&Associati sim con JCI Capital e si pone l'obiettivo di raggiungere 3 miliardi
di asset under management. E' regolata dalla Financial conduct authority è
presente in Italia con due filiali, a Roma e a Milano.


COMMENTA LA NOTIZIA