1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Hera: Fsi entra nel capitale della multi utility, previsto investimento fino a 100 mln di euro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Hera ha accettato la proposta del Fondo Strategico Italiano Spa (FSI), holding di partecipazioni controllata al 90% da Cassa Depositi e Prestiti, che disciplina termini e condizioni dell’ingresso di FSI in Hera con una quota che potrà arrivare fino a circa il 6%. L’accordo sottoscritto prevede che l’ingresso di FSI avvenga apportando nuove risorse finanziarie al Gruppo mediante la sottoscrizione dell’eventuale inoptato (ovvero mediante l’acquisto dei diritti di opzione) di un aumento di capitale in opzione per massime 80 milioni di azioni, da deliberarsi entro i prossimi dodici mesi e da eseguirsi a valle del completamento degli atti relativi all’integrazione con Acegas Aps.

Commenti dei Lettori
News Correlate
AUMENTO DI CAPITALE

Carraro: offerta in opzione, sottoscritto il 99,684%

A conclusione dell’offerta in opzione nell’ambito dell’aumento di capitale, Carraro ha annunciato che sono stati esercitati 43.225.974 diritti per la sottoscrizione di 33.620.202 azioni, pari al 99,684% del totale.

Il controvalore complessivo è d…

BANCHE ITALIA

Veneto Banca: Cda chiede intervento Atlante per ricapitalizzazione

Oggi il Cda di Veneto Banca “ha riaffermato – si legge in una nota diffusa dall’istituto – la propria piena fiducia nella prospettiva dell’aggregazione con Banca Popolare di Vicenza come condizione per il rilancio delle due banche, importante per lo …

MERCATI

Chiusura di ottava di poco sotto la parità per le borse europee

Grazie a un miglioramento nella seconda parte innescato dalla revisione al rialzo del Pil statunitense del primo trimestre (+1,2%), i listini europei riducono le perdite e chiudono la settimana di poco sotto la parità.

A Londra il Ftse100 ha term…

MACRO

Stati Uniti: fiducia dei consumatori a 97,1 punti a maggio

Nel mese di maggio l’indice di fiducia dei consumatori elaborato dall’Università del Michigan si è attestato a 97,1 punti, dai 97 di aprile. Nella stima flash il dato era risultato pari a 97,7 punti.