Ftse Mib, dopo i dati Usa possibile di riprendere gli short

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo la prima parte della seduta in moderato rialzo, vira in negativo il Ftse Mib. Il listino milanese paga dazio ai dati relativi all’occupazione Usa diramati nel primo pomeriggio. A novembre negli Stati Uniti la disoccupazione è balzato al 9,8%, massimo da sette mesi. Le buste paga al di fuori del settore agricolo sono salite di 39.000 unità lo scorso mese, con 50.000 nuove assunzioni nel settore privato. Gli economisti si attendevano un miglioramento degli occupati di 140.000 unità il mese scorso e un tasso di disoccupazione invariato al 9,6%. Da un punto di vista operativo l’essere nuovamente scivolato sotto i 20.000 punti rappresenta un elemento di debolezza per il paniere anche in considerazione della presenza di importante resistenze in tale area che erano state solo momentaneamente violate al rialzo nel corso della mattinata. A questo punto è dunque possibile posizionare i propri ordini di vendita a 20.020 punti, lo stop a 20.200 punti e puntare come primo target a 19.630 punti e come secondo a 19.200 punti.

Commenti dei Lettori
News Correlate
RATING

Germania: S&P’s conferma la tripla A, l’outlook è stabile

S&P Global Ratings ha annunciato di aver confermato la valutazione “AAA/A-1+” assegnata alla Repubblica federale tedesca. “L’outlook stabile riflette la convinzione che nei prossimi due anni i conti pubblici tedeschi e il forte avanzo esterno continu…

NPL

Carige: via libera a cessione portafoglio NPL di 950 milioni a veicolo

In linea con le iniziative strategiche contenute nell’aggiornamento del Piano 2016 – 2020 approvato lo scorso 28 febbraio, oggi il Cda di Carige ha approvato la cessione, da concludere “in tempi brevi e comunque entro il 30/6/2017”, di un portafoglio…

RICAVI PRELIMINARI

Luxottica: +5,2% per il fatturato del primo trimestre, outlook confermato

Grazie al forte contributo di Europa e America Latina, all’andamento favorevole dei cambi e all’ottima performance del marchio Ray-Ban, il primo trimestre di Luxottica si è chiuso con una crescita del fatturato del 5,2% a 2.384 milioni di euro (+1,9%…

MERCATI

Borse europee caute, indicazioni deludenti dal Pil a stelle e strisce

Chiusura di settimana all’insegna della debolezza per le borse europee. A Londra il Ftse100 ha terminato a 7.203,94 punti, lo 0,46% in meno rispetto al dato precedente, il Dax si è fermato a 12.438,01 (-0,05%) e il Cac40 a 5.267,33 (-0,08%). Sopra la…