1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Forex: yen si mantiene nei pressi dei minimi a 2 mesi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Prima parte dell’ultima seduta dell’ottava con gli investitori che tirano i remi in barca anche se il bilancio settimanale parla di un ritorno della fiducia verso gli asset più ciclici come testimoniato dalla discesa sul valutario del dollaro Usa e ancora di più dello yen. “Il Dollaro Usa, pur stabilizzandosi, rimane in trend negativo così come lo Yen, che fa ancora peggio del biglietto verde non solo per i motivi di riallocazione del capitale ma soprattutto a causa delle indiscrezioni che vedono un nuovo intervento di politica monetaria espansiva qualora le condizioni economiche non dovessero migliorare”, rimarcano oggi gli analisti di CMC Markets che vedono il cross $/Y, dopo aver rotto al rialzo 79, presto potrebbe testare nuove resistenze a 79,70, 80,60 e 81,80.

Alle 10.41 il cross dollaro/yen viaggia a 79,33 yen, poco sotto i massimi a quasi 2 mesi toccati ieri a 79,47. Oggi intanto dal discorso tenuto dal governatore della Bank of Japan, Masaaki Shirakawa, è emersa la disponibilità a estendere ulteriormente gli stimoli monetari per sostenere un’economia fragile. Shirakawa ritiene che l’economia nipponica riprenderà a crescere dopo un periodo di stagnazione, ma il prolungato rallentamento in Cina e la crisi del debito in Europa offuscato l’outlook. La prossima riunione della BoJ è in agenda a fine mese (30 ottobre) e già in quell’occasione potrebbero emergere nuove misure di stimolo.

Commenti dei Lettori
News Correlate
RINNOVABILI

Falck Renewables: acquisite due società svedesi

Falck Renewables oggi ha perfezionato l’acquisizione del 100% di due società a responsabilità limitata (Aliden Vind AB e Brattmyrliden Vind AB), che possiedono due progetti pronti per la costruzione in …

MERCATI

Borse europee chiudono piatte

Dopo una prima parte incerta, chiusura di ottava intorno alla parità per le borse europee. Tra le cause della risalita troviamo le indicazioni migliori delle stime arrivate dai dati macro: …