Forex: lo yen imbocca la via dei ribassi dopo aumento QE della BoJ

Inviato da Titta Ferraro il Mer, 19/09/2012 - 10:09
Istantanea reazione dello yen quest'oggi alla mossa a sorpresa della Banca centrale giapponese di aumentare nuovamente l'entità degli acquisti di asset sul mercato per stimolare l'attività economica e contrastare le pressioni deflattive. Il cross dollaro/yen è salito fino a 79,22 yen con la divisa nipponica in calo dello 0,5% rispetto ai livelli della vigilia e sui minimi a circa un mese sul biglietto verde. Il cross euro/yen si è invece spinto fino a 103,63 sui massimi da maggio.

La Bank of Japan ha mantenuto i tassi invariati nella fascia 0-0,1%, in linea con quanto atteso dal mercato, mentre ha allargato il proprio piano di acquisto di asset da 45 a 55 mila miliardi di yen. nel corso del 2012 già altre tre volte la BoJ aveva aumentato l'entità del piano di acquisti di asset nell'intento di frenare l'apprezzamento dello yen che grava sulle esportazioni delle imprese nipponiche. E i cali dell'export registrati a giugno e luglio hanno probabilmente indotto la nuova azione.
Nella conferenza stampa tenuta dal governatore della BoJ, Masaaki Shirakawa, ha rimarcato che l'ulteriore allentamento monetario si è reso necessario per garantire che l'economia del Giappone non scivoli dal sentiero di crescita sostenuta e per sostenere la stabilità dei prezzi. Shirakawa ha sottolineato che sull'outlook economico del Paese pesa il rallentamento che sta riguardando l'economia a livello globale.
"La decisione della BoJ segue l'interventismo comunicato dalla Federal Reserve e dalla Banca Centrale Europea, che pur muovendosi su strade diverse hanno deciso di agire in tempi brevi per fornire liquidità ad un sistema economico ormai in stallo" commentano gli analisti di Fxcm.
COMMENTA LA NOTIZIA