1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Forex: timori crescita portano l’euro sotto 1,3 $, acquisti sullo yen

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ridiscesa sotto quota 1,30 dollari per l’euro che ha progressivamente acuito la discesa nel corso della mattinata. Il cross eur/$ è sceso fino a 1,2929, in flessione di quasi l’1% dai livelli della vigilia. Intonazione negativa iniziata già nella notte dopo la diffusione del Pmi cinese che ha condizionato l’umore dei mercati asiatici e di quelli europei. A settembre l’indice Pmi calcolato da Hsbc è sceso a 47,8 punti dai precedenti 48,2 punti, confermandosi sotto la soglia dei 50 punti per l’undicesimo mese consecutivo e fornendo un’ulteriore prova che l’economia di Pechino sta risentendo della crisi della zona euro.

Oggi è arrivata anche la prima lettura flash degli indici Pmi dell’eurozona, con quello manifatturiero risalito a 46 punti dai 45,1 di agosto (consensus 45,5), mentre quello servizi è sceso da 47,2 a 46 punti. A metà mattinata è arrivato anche l’esito dell’asta spagnola. Nel complesso sono stati collocati titoli di Stato per 4,8 miliardi di euro (3,94 mld di bond triennali e 859 mln di bond decennali), oltre il range previsto che era 3,5-4,5 mld. Il rendimento medio a cui sono stati allocati i titoli a 3 anni è stato invece del 3,845%, in lieve rialzo dal 3,676% dell’asta di bond scadenza 2015 tenuta a inizio mese.

Tra le altre valute la sterlina cede leggermente terreno a 1,619 dollari dopo che le vendite al dettaglio di agosto hanno evidenziato un calo dello 0,2% (consensus -0,4%). I timori sulla crescita stanno spingendo lo yen in rialzo su tutte le altre principali valute (cross $/Y sceso fino a 78,04), mentre cede il dollaro australiano (minimo a 1,0367 sul dollaro Usa) alla luce del suo forte legame con la domanda proveniente dalla Cina, suo principale partner commerciale.

Commenti dei Lettori
News Correlate
SETTORE AUTO

Dieselgate: GM, avviata class action negli Stati Uniti per emissioni

Dopo Volkswagen e Fiat Chrysler, anche General Motors (GM) sarebbe coinvolta nel Dieselgate, lo scandalo delle emissioni dei motori diesel. Secondo quanto riporta la stampa, sarebbe stata depositata negli Stati Uniti una denuncia contro il costruttor…

MACROECONOMIA

Market mover: l’agenda macro della giornata

L’ottava si chiude con gli indicatori di fiducia di imprese e consumatori in Italia, oltre che con i dati statunitensi su ordini di beni durevoli, crescita economica e sentiment dei consumatori. Nel dettaglio l’agenda macro:
10:00 medio ITA Fiducia…

GRECIA

Grecia: ferito ex premier Papademos

Un ordigno esplosivo, contenuto in una busta, è esploso all’interno dell’auto dell’ex capo della Banca Centrale greca ed ex Premier Lucas Papademos. Papademos non sarebbe in pericolo di vita. Ferito anche l’autista.