Fiat si gioca la carta dell'auto elettrica per conquistare gli Stati Uniti

Inviato da Redazione il Lun, 22/03/2010 - 15:42
Quotazione: FCA CHRYSLER

La Fiat 500 elettrica è pronta a sbarcare sul mercato statunitense nel 2012. L'annuncio arriva da Chrysler, l'alleata americana del Lingotto, che ha sottolineato come la Fiat 500 a zero emissioni dimostra "gli immediati benefici dell'alleanza tra Chrysler e Fiat e la velocità con cui le due società possono lavorare insieme su programmi avanzati". Il nuovo modello della casa torinese è stato presentato lo scorso gennaio al Salone dell'auto di Detroit. "L'alleanza con Fiat presenta nuove opportunità per unire la conoscenza ingegneristica di Chrysler con nuove piattaforme e la Fiat 500 elettrica è un notevole esempio dei nostri sforzi" ha affermato Scott Kunselman, senior vice presidente engineering di Chrysler. "La Fiat 500 è piccola e la piattaforma leggera è perfetta per integrare la tecnologia elettrica".

Nell'annunciare lo sviluppo della 500 elettrica per il mercato americano, Chrysler ha inoltre reso noto di essere stata scelta dal Dipartimento dell'Energia statunitense per ricevere 48 milioni di dollari per il test di 140 Ram elettriche-ibride. I fondi rientrano nell'ambito dei 2,4 miliardi di dollari stanziati dalla Casa Bianca nel piano di stimolo per lo sviluppo di auto pulite. "Questa iniziativa mostra come il governo, l'industria automobilistica, i fornitori e gli altri partner strategici del settore stanno raggiungendo obiettivi comuni e dimostra quanto rapidamente questo tipo di tecnologie avanzate possano essere portate sul mercato" ha osservato Paolo Ferrero, senior vice president di Powertrain. A Piazza Affari il titolo Fiat cede l'1,86% a 9,21 euro, penalizzato dal taglio del target price da 11 a 10 euro da parte di Ubs.

 

COMMENTA LA NOTIZIA