Falck Renewables: perdita netta 2012 a 85,5 milioni per "effetto Sicilia"

Inviato da Flavia Scarano il Mer, 22/05/2013 - 09:22
Quotazione: FALCK RENEWABLE *
Falck Renewables ha chiuso il 2012 con ricavi pari a 274,6 milioni di euro, in crescita del 10,4% rispetto all'esercizio 2011. L'Ebitda si è attestato a circa 158 milioni di euro, in crescita dell'11,4% rispetto all'anno precedente con una marginalità complessiva di circa il 58%, in leggero aumento rispetto a dodici mesi fa. Il risultato operativo, che risulta negativo per 21,4 milioni di euro, risente fortemente dell'ammontare delle rettifiche di attività non correnti relative ai Progetti Siciliani per 70,9 milioni di euro e delle svalutazioni di immobilizzazioni immateriali per 29,3 milioni sempre relative ai menzionati progetti. La perdita netta è ammontata a 85,5 milioni di euro. Senza le rettifiche di attività non correnti e le svalutazioni che, al netto dell'effetto fiscale, ammontano a 112,1 milioni di euro, il risultato netto sarebbe stato positivo pari a 26,6 milioni di euro. Tenendo conto del solo "effetto Sicilia", il risultato netto sarebbe stato pari a 20,6 milioni di euro. La posizione finanziaria netta senza il fair value dei derivati presenta un saldo a debito inferiore al 31 dicembre 2011 e pari a circa 757,1 milioni di euro (765,2 milioni di euro al 31 dicembre 2011).

Il Cda ha inoltre approvato il piano industriale 2013-2017 che prevede un Ebitda atteso al 2017 pari a circa 225 milioni di euro e una posizione finanziaria netta senza il fair value dei derivati attesa tra 640-660 milioni di euro a fine 2017, pur in presenza di significativi investimenti: nel periodo del piano gli investimenti attesi sono circa 400 milioni di euro. A fine 2017 si stima una capacità produttiva installata complessivamente pari a 865 MW. Prevista anche la cessione delle quote di minoranza (fino al 49%) nelle società proprietarie di impianti a un partner.
COMMENTA LA NOTIZIA