1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Exploit di Piazza Affari dopo mosse Bce, Ftse Mib chiude con un balzo di quasi il 3%

QUOTAZIONI Atlantia
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Piazza Affari ha chiuso in deciso rialzo dopo la storica decisione della Banca centrale europea di tagliare i tassi d’interesse al nuovo minimo storico dello 0,05%. L’Eurotower ha inoltre annunciato che da ottobre lancerà un programma di acquisto di Abs, titolo che impacchettano presiti a famiglie e imprese, e di covered bond. La Bce non ha fornito cifre ma secondo indiscrezioni l’operazione sugli Abs potrebbe valere circa 500 miliardi di euro. L’obiettivo di Mario Draghi è quello di dare stimolo ad una crescita dell’Eurozona più debole del previsto e ad un’inflazione sempre più bassa, che in alcuni Paesi come l’Italia ha già registrato variazioni negative. Dopo le mosse della Bce sul valutario l’euro è scivolato sotto quota 1,30, aggiornando i minimi dal luglio 2013 rispetto al dollaro. Mentre sul secondario il rendimento del Btp decennale è sceso ai minimi storici, a Piazza Affari l’indice Ftse Mib ha guadagnato il 2,82% a 21.419 punti.

Acquisti sostenuti sui titoli del comparto bancario: Banco Popolare ha guadagnato il 4,43% a 12,48 euro, Montepaschi il 4,66% a 1,19 euro, Popolare di Milano il 4,10% a 0,634 euro, Intesa SanPaolo il 5,57% a 2,46 euro, Mediobanca il 4,63% a 7,11 euro, Ubi Banca il 4,70% a 6,45 euro, Unicredit il 5,09% a 6,395 euro. Tra gli altri titoli del comparto finanziario da segnalare la brillante performance di Azimut che ha mostrato un balzo del 4,81% a 21,13 euro. Sotto i riflettori Fiat (+1,38% a 7,685 euro) dopo aver annunciato che i recessi si sono fermati a 463,6 milioni di euro, sotto la soglia dei 500 milioni che avrebbe fatto saltare la fusione con Chrysler. Atlantia ha guadagnato il 2,96% a 19,79 euro dopo i dati preliminari relativi all’andamento del traffico sulla rete in concessione ad Autostrade per l’Italia che hanno evidenziato nel bimestre estivo luglio-agosto 2014 un incremento dei chilometri percorsi dello 0,7%.