1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Eurozona: nel 2013 deficit al 3% del Pil, debito al 92,6%. Italia tra i peggiori per debito

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Deficit Eurozona in calo nel 2013, mentre aumenta il debito. Secondo i dati pubblicati oggi dall’Eurostat, il disavanzo è sceso dal 3,7% del 2012 al 3% del 2013. Il debito invece per l’Eurozona è aumentato dal 90,7% al 92,6% nel 2013.
A livello geografico, dieci Paesi membri mostrano deficit superiori al limite del 3% del Pil. Il deficit più ampio è in Slovenia (-14,7%), seguita da Grecia (-12,7%), Olanda (-7,2%) Spagna (-5,8%), Regno Unito (-5,8%), Cipro (-5,4%), Croazia e Portogallo (entrambe al -4,9%), Francia e Polonia (entrambe al -4,3%).
Per quanto riguarda invece il debito, ben 16 Stati membri hanno un tasso superiore al 60% del Pil, con il più alto debito in Grecia al 175,1%. La segue a ruota l’Italia con un 132,6%. E poi Portogallo (129%), Irlanda (123,7%), Cipro (111,7%) e Belgio (101,5%).