1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Euro in forze grazie ad accordo in Germania, nuovi massimi contro lo yen

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Giro di boa settimanale con forti acquisti sull’euro. La divisa unica europea cavalca l’accordo raggiunto nella notte in Germania per la formazione di un governo di grande coalizione tra Cdu/Csu guidati da Angela Merkel e l’Spd presieduto da Sigmar Gabriel. L’intesa poggia le basi su aumenti di spesa e l’introduzione del salario minimo a 8,50 euro l’ora a partire dal 2015 senza alcun aumento delle tasse. Indicazioni che stanno incoraggiando gli acquisti sugli asset europei.

Il cross euro/dollaro si è spinto oltre quota 1,36 (1,3612) per poi ritracciare a 1,3585. Nuovi massimi a oltre 4 anni per il cross euro/yen salito fino a 138,78. “L’eur/Usd sopra 1,3560 potrebbe spingere il cambio a 1,3620 fintantoché si rimane sopra 1,3480”, rimarcano oggi gli esperti di CMC Markets.

Lo yen risulta in forte discesa anche contro il dollaro con cross $/Y arrivato a quota 102 in virtù della forza del biglietto verde a seguito dei buoni dati arrivati oggi pomeriggio dagli Stati Uniti, sia per quanto riguarda il mercato del lavoro (richieste di sussidi scese più del previsto a 316 mila unità) sia dalla fiducia dei consumatori elaborata dall’Università del Michigan salita a 75,1 punti rispetto ai 72 punti registrati nella precedente rilevazione. dati che aumentano le attese di un possibile inizio del tapering da parte della Fed già a dicembre.

Commenti dei Lettori
News Correlate
AUMENTO DI CAPITALE

Carraro: offerta in opzione, sottoscritto il 99,684%

A conclusione dell’offerta in opzione nell’ambito dell’aumento di capitale, Carraro ha annunciato che sono stati esercitati 43.225.974 diritti per la sottoscrizione di 33.620.202 azioni, pari al 99,684% del totale.

Il controvalore complessivo è d…

BANCHE ITALIA

Veneto Banca: Cda chiede intervento Atlante per ricapitalizzazione

Oggi il Cda di Veneto Banca “ha riaffermato – si legge in una nota diffusa dall’istituto – la propria piena fiducia nella prospettiva dell’aggregazione con Banca Popolare di Vicenza come condizione per il rilancio delle due banche, importante per lo …

MERCATI

Chiusura di ottava di poco sotto la parità per le borse europee

Grazie a un miglioramento nella seconda parte innescato dalla revisione al rialzo del Pil statunitense del primo trimestre (+1,2%), i listini europei riducono le perdite e chiudono la settimana di poco sotto la parità.

A Londra il Ftse100 ha term…

MACRO

Stati Uniti: fiducia dei consumatori a 97,1 punti a maggio

Nel mese di maggio l’indice di fiducia dei consumatori elaborato dall’Università del Michigan si è attestato a 97,1 punti, dai 97 di aprile. Nella stima flash il dato era risultato pari a 97,7 punti.