Enel: ricavi ed Ebitda sopra le stime nell'esercizio 2011

Inviato da Luca Fiore il Mar, 31/01/2012 - 18:16
Quotazione: ENEL
Il Cda di Enel ha esaminato i risultati consolidati preliminari dell'esercizio 2011. I ricavi nel corso dell'esercizio hanno totalizzato 79,5 miliardi di euro, in crescita dell'8,3% rispetto ai 73,4 miliardi del 2010. L'incremento è attribuibile, come precisa l'utility italiana in una nota "essenzialmente ai maggiori ricavi da generazione e trading di energia elettrica e combustibili e alla crescita dei ricavi da vendita di energia sul mercato libero all'estero". Il dato è decisamente maggiore sia rispetto ai 73 miliardi pronosticati dagli analisti di Equita e sia nel confronto con i 73,4 miliardi del consenso.

Sopra le stime anche l'Ebitda, cresciuto dell'1,1% a 17,7 miliardi (Equita si attendeva 17,46 miliardi ed il mercato 17,38 miliardi). L'Indebitamento finanziario netto a fine 2011 è pari a 44,6 miliardi, in diminuzione di circa 0,3 miliardi di euro rispetto ai 44,9 miliardi di euro registrati alla fine del 2010. Le stime degli analisti della Sim milanese e del consenso erano per un calo più consistente rispettivamente a -44,5 ed a -44,3 miliardi. La società ha inoltre annunciato che il saldo del dividendo dell'esercizio 2011 verrà messo in pagamento il data 21 giugno 2012 ("stacco" il 18 giugno).
COMMENTA LA NOTIZIA