1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Enel, le resistenze della trendline ascendente favoriscono il ritracciamento

QUOTAZIONI Enel
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Male anche quest’oggi Enel che paga così dazio alla caduta delle quotazioni del greggio. Le azioni dell’ex monopolista dopo lo strappo rialzista che aveva caratterizzato l’andamento borsistico di fine aprile avevano già mostrato segni di stanchezza dal 29 aprile fino al 3 maggio. A favorire questo rallentamento ha certamente influito il transito delle resistenze dinamiche offerte dalla trendline ascendente tracciata con i minimi dell’1 luglio e del 25 agosto e violata in occasione dei ribassi del 22 novembre scorso. Nel frattempo tuttavia le azioni hanno dato una notevole prova di forza con l’allungo oltre le coriacee resistenze di tipo statico presenti in area 4,37 euro avvenuto con la progressione del 29 marzo. Prima di ritornarvi sotto gli investitori caratterizzeranno i corsi azionari di Enel con una dura battaglia. In base a questa considerazione e osservando le indicazioni tecniche ricavabili congiuntamente dal chart giornaliero e da quello a 30 minuti si nota come la presenza di un livello di supporto in prossimità di 4,50 euro favorisce l’implementazione di una strategia di acquisto dallo stop limitato. Ecco dunque che entrare long a 4,532 euro prevede lo stop al cedimento di 4,475 euro mentre permette di puntare come primo target a 4,69 euro e successivamente a 4,79 euro.